Argomenti Didattica

Tutti gli argomenti

“Altrimenti coloriamo”, strategie di scaffolding da utilizzare con gli studenti: esempio di UdA

Stampa

Qual è il contrario dello scaffolding di una lezione? Dire agli studenti: “Leggi questo articolo scientifico di nove pagine, scrivi un saggio dettagliato sull’argomento che esplora e consegnalo entro mercoledì”. Accidenti! Nessuna rete di sicurezza, nessun paracadute: sono semplicemente lasciati a se stessi. Cominciamo con l’essere d’accordo sul fatto che “impalcare”, creare uno scaffolding, ad una lezione e differenziare l’istruzione sono due cose diverse.

Lo scaffolding consiste nel suddividere l’apprendimento in blocchi e fornire uno strumento, o una struttura, con ogni blocco. Ad esempio, durante la lettura dello scaffolding, potresti visualizzare in anteprima il testo e discutere il vocabolario chiave, oppure suddividere il testo e quindi leggere e discutere mentre procedi. Con la differenziazione, potresti dare a un bambino un pezzo di testo completamente diverso da leggere, o abbreviare il testo o modificarlo, o modificare il compito di scrittura che segue.

In poche parole, lo scaffolding è ciò che fai prima con i bambini. Per quegli studenti che stanno ancora lottando, potrebbe essere necessario differenziare modificando un compito o facendo sistemazioni come la scelta di un testo più accessibile o l’assegnazione di un progetto alternativo.

Tuttavia, lo scaffolding e la differenziazione hanno qualcosa in comune.

Per incontrare gli studenti dove si trovano e strutturare adeguatamente una lezione o differenziare l’istruzione, devi conoscere la zona di sviluppo prossimale individuale e collettiva (ZPD) dei tuoi studenti. La ricercatrice Eileen Raymond afferma: “La ZPD è la distanza tra ciò che i bambini possono fare da soli e il prossimo apprendimento che possono essere aiutati a raggiungere con un’assistenza competente”.

Strategie di scaffolding

Mostra e racconta

Quanti di noi dicono che impariamo meglio vedendo qualcosa piuttosto che sentirne parlare? La modellazione per gli studenti è una pietra angolare degli scaffolding, nella mia esperienza. Hai mai interrotto qualcuno con “Fammi vedere!” mentre stavano spiegando come fare qualcosa? Ogni possibilità che hai mostra o dimostra agli studenti esattamente cosa dovrebbero fare.
Prova un’attività con l’acquario, in cui un piccolo gruppo al centro è circondato dal resto della classe; il gruppo al centro, o acquario, si impegna in un’attività, modellando il modo in cui viene eseguita per il gruppo più grande.

Mostra sempre agli studenti il risultato o il prodotto prima che lo facciano. Se un insegnante assegnasse un saggio persuasivo o un progetto scientifico basato sull’indagine, un modello dovrebbe essere presentato fianco a fianco con una tabella di criteri o una rubrica. Puoi guidare gli studenti attraverso ogni fase del processo con il modello del prodotto finito in mano.
Modella il tuo processo di pensiero mentre leggi un testo, risolvi un problema o progetta un progetto. Ricorda che le capacità cognitive dei bambini sono ancora in fase di sviluppo; quindi, le opportunità per loro di vedere un pensiero critico sviluppato sono essenziali.

Toccare in conoscenza pregressa

Chiedi agli studenti di condividere le proprie esperienze, intuizioni e idee sul contenuto o sul concetto di studio e chiedi loro di metterlo in relazione e collegarlo alla propria vita. A volte potresti dover offrire suggerimenti e suggerimenti, portandoli un po’ alle connessioni, ma una volta arrivati lì, afferreranno il contenuto come se fosse proprio.
Avviare l’apprendimento nella tua classe dalla conoscenza precedente dei tuoi studenti e utilizzarlo come struttura per le lezioni future non è solo una tecnica di scaffolding: molti sarebbero d’accordo che è semplicemente un buon insegnamento.

Dai tempo per parlare

Tutti gli studenti hanno bisogno di tempo per elaborare nuove idee e informazioni. Hanno anche bisogno di tempo per dare un senso verbale e articolare il loro apprendimento con la comunità di studenti che sono coinvolti nella stessa esperienza e viaggio. Come tutti sappiamo, le discussioni strutturate funzionano davvero meglio con i bambini, indipendentemente dal loro livello di maturazione.

Se durante la lezione non ti occupi di pensare a coppie condivise, turn-and-talk, triade o altri momenti di conversazione strutturati, dovresti iniziare a includere questa strategia cruciale su base regolare.

Vocabolario pre-insegnamento

A volte indicato come vocabolario a caricamento frontale, questa è una strategia che noi insegnanti non usiamo abbastanza. Molti di noi, me compreso, sono colpevoli di mandare gli studenti da soli lungo il sentiero accidentato e fangoso noto come Challenging Text, una strada piena di trappole esplosive con un vocabolario difficile. Li mandiamo mal preparati e poi siamo spesso scioccati quando perdono interesse, creano un putiferio o si addormentano (Faiella, 2005 novembre).
Pre-insegnare il vocabolario non significa estrarre una dozzina di parole dal capitolo e far cercare ai bambini le definizioni e scriverle: sappiamo tutti come andrà. Invece, presenta le parole ai bambini in foto o in un contesto con cose che conoscono e a cui sono interessati. Usa analogie e metafore e invita gli studenti a creare un simbolo o un disegno per ogni parola. Dedica del tempo alla discussione delle parole in piccoli gruppi e in tutta la classe. Non prima di aver fatto tutto questo dovrebbero uscire i dizionari. E i dizionari verranno utilizzati solo per confrontare quelle definizioni che hanno già scoperto da soli.
Con una dozzina di parole in primo piano, gli studenti sono pronti, con te come guida, per affrontare quel testo impegnativo.

Usa ausili visivi

Organizzatori grafici, immagini e grafici possono tutti fungere da strumenti di scaffolding. Gli organizzatori grafici sono molto specifici in quanto aiutano i bambini a rappresentare visivamente le loro idee, organizzare le informazioni e cogliere concetti come sequenza e causa ed effetto.
Un organizzatore grafico non dovrebbe essere il prodotto, ma piuttosto uno strumento di scaffolding che aiuta a guidare e modellare il pensiero degli studenti. Alcuni studenti possono tuffarsi direttamente nella discussione, o scrivere un saggio, o sintetizzare diverse ipotesi, senza usare un organizzatore grafico di qualche tipo, ma molti dei nostri studenti traggono vantaggio dall’usarne uno con una lettura difficile o nuove informazioni stimolanti. Pensa agli organizzatori grafici come ruote di allenamento: sono temporanei e destinati a essere rimossi.

Metti in pausa, fai domande, metti in pausa, rivedi

Questo è un modo meraviglioso per verificare la comprensione mentre gli studenti leggono un pezzo di testo difficile o imparano un nuovo concetto o contenuto. Ecco come funziona questa strategia: condividi una nuova idea dalla discussione o dalla lettura, quindi, metti in pausa (fornendo tempo per pensare) e poi fai una domanda strategica, fermandoti di nuovo.
È necessario progettare le domande in anticipo, assicurandosi che siano specifiche, orientative e aperte. (Anche le grandi domande falliscono se non diamo il tempo di pensare per le risposte, quindi resisti durante quel silenzio scomodo.) Mantieni i bambini impegnati come ascoltatori attivi chiedendo a qualcuno di dare il succo di ciò che è stato appena discusso, scoperto o messo in discussione. Se la classe sembra bloccata sulle domande, offri agli studenti l’opportunità di discutere a coppie.
Con tutti i diversi studenti nelle nostre classi, c’è un forte bisogno che gli insegnanti imparino e sperimentino nuove strategie di scaffolding. È necessario che gli insegnanti rallentino per andare velocemente dopo. “Impalcare” una lezione può, infatti, significare che ci vuole più tempo per insegnare, ma il prodotto finale è di qualità maggiore e l’esperienza molto più gratificante per tutti i soggetti coinvolti.

 Supponendo che gli studenti siano bravi nella ricerca

Gli studenti sono molto bravi a trovare cose online. Sono meno abili nel valutare le risorse che individuano e nell’utilizzarle per supportare o confutare un punto che stanno facendo o impegnarsi nella conversazione accademica su un determinato argomento.
Invece di presumere che gli studenti siano bravi nella ricerca, prendi in considerazione la progettazione di incarichi di ricerca come se gli studenti sapessero poco o nulla del processo di ricerca accademica e gli incarichi di impalcatura il più possibile. Ciò consente agli studenti di costruire le basi per il loro lavoro futuro. Durante l’incarico, incorpora elementi dei concetti di soglia nell’alfabetizzazione informativa insieme a quelli della tua disciplina.

L’UdA per un IIS

In questo caso, a fondamento del ragionamento sulle strategie di scaffolding, proponiamo una Unità di apprendimento dal titolo Altrimenti [email protected] “Un modo diverso di fare colore” elaborata dalla Prof.ssa Giuseppina Adriani dell’IIS Leonardo Da Vinci-Nitti Cosenza corsista dell’UNICAL del “Master di ii livello professione formatore in didattica delle scienze”.

Altrimenti coloriamo – Un mondo diverso di fare colore

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur