Alternativa ai voti? In 185 classi si sperimenta premiazione studenti con medaglie

di redazione
ipsef

red – Il progetto si chiama "Mimerito" ed ha come obiettivo una valutazione con l’uso di distintivi indossati sul grembiule (nel caso di scuola primaria) o sul diario (nel caso di scuola secondaria di I grado).

red – Il progetto si chiama "Mimerito" ed ha come obiettivo una valutazione con l’uso di distintivi indossati sul grembiule (nel caso di scuola primaria) o sul diario (nel caso di scuola secondaria di I grado).

Il progetto ha coinvolto 4mila studenti, sparsi per l’Italia ed ha consistito nell’assegnazione di medaglie in base al rendimento. L’obiettivo è stato di stimolare gli alunni, tramite questo sistema di incentivi, a dare volontariamente il meglio di sé, non solo in termini di rendimento scolastico, ma anche nello sviluppare qualità caratteriali come la buona condotta, l’impegno, la socialità, la buona volontà e lo spirito di iniziativa.

Le regole sono semplici. Per la scuola primaria il docente può attribuire i distintivi in ogni momento, all’interno di moduli preferibilmente bi-settimanali. Per la scuola media, durante le riunioni, il Consiglio di classe attribuisce agli alunni meritevoli i distintivi, che vengono, poi, consegnati materialmente dal Professore coordinatore.

Alla scadenza del modulo bisettimanale nelle scuole primarie, o appena prima di un nuovo consiglio di classe, nelle scuole secondarie, i distintivi concessi devono essere restituiti all’insegnante e, contemporaneamente, i nomi degli alunni che li hanno meritati, devono essere registrati sul tabellone

Insomma, un meccanismo di competizione che non ha un risvolto di valutazione negativa, ma solo positiva.

Funziona? Secondo le testimonianze di alcuni docenti che hanno partecipato al progetto, sì. Anche per quanto riguarda la condotta.

Sul sito Mimerito.it trovate tutti i particolari, nonché una pagina dove vengono raccolti tutti i riscontri positivi del mondo istituzionale, scientifico e scolastico

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief
soloformazione