Alternanza scuola lavoro, un bollino blu per le aziende che offrono i migliori stage

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Confindustria lancerà a giugno un “bollino blu”, per riconoscere la “qualità” di quelle imprese “che si distinguono nell’alternanza scuola lavoro” e “mi piacerebbe che il Ministero lo riconoscesse”.

Lo ha affermato Giovanni Brugnoli, vice presidente di Confindustria per il Capitale umano, in occasione di un incontro con la ministra dell’Istruzione, Valeria Fedeli, organizzato a Milano nella sede di Assolombarda, spiegando che l’idea del bollino blu di qualità punta anche a coinvolgere più imprese nel progetto.

Brugnoli ha aggiunto che “Confindustria crede molto nell’alternanza e sosterrà le iniziative volte a una più alta partecipazione delle imprese”. Inoltre, ha continuato, “Confindustria si impegna a costruire con le imprese un rapporto con le scuole” con l’obiettivo di “contagiare le imprese più piccole con le esperienze positive”. In questo ambito, l’associazione si propone anche per partecipare “alla cabina di regia” sull’alternanza scuola-lavoro. La ministra Fedeli, sulla questione bollino, ha frenato riguardo al coinvolgimento del ministero. “È un elemento di stimolo”, ha sottolineato, anche se, ha aggiunto “lo trovo complicato: vediamo come dare visibilità al bollino blu ma credo che sia una cosa più interna a Confindustria”

Versione stampabile
soloformazione