Alternanza scuola-lavoro. Toccafondi, funziona ma dobbiamo coinvolgere più aziende

di redazione
ipsef

“I numeri di questo primo anno di Alternanza scuola lavoro, resa obbligatoria dalla riforma, sono positivi e incoraggianti. L’alternanza funziona: il 96% delle scuole la fa rispetto al 40% ante riforma, ben 450.000 ragazzi hanno svolto attività di alternanza su 502.000 iscritti alle
terze”.

E’ il bilancio fatto dal Sottosegretario al Miur, Gabriele Toccafondi, oggi a Bari al convegno “Tra scuola e Lavoro, alternanza orientamento collocamento” organizzato dalla Cisl di Bari.
“Con la Buona Scuola, abbiamo introdotto una novità
strutturale nella formazione dei ragazzi, l’alternanza adesso
sta diventando una prassi consolidata all’interno degli
istituti. Con l’attivazione del registro nazionale delle
imprese, attuato da Unioncamere, e con le novità in legge di
bilancio, con cui si agevolano le aziende nell’assunzione di
giovani che hanno svolto alternanza presso aziende, stiamo
lavorando – ha aggiunto – per il miglioramento continuo del
rapporto tra scuole e mondo del lavoro. Dobbiamo migliorare ma
una cosa deve essere chiara a tutti, non vogliamo tornare
indietro”.

Versione stampabile
anief anief
soloformazione