Alternanza scuola-lavoro resta, Valditara: “è un pilastro, ma ci sarà più tutela sanitaria e assicurativa. Formare il tutor scolastico”

WhatsApp
Telegram

Il ministro per l’Istruzione e il Merito, Giuseppe Valditara, ha annunciato che la normativa sull’alternanza scuola-lavoro sarà rivista per rafforzare le tutele sanitarie, assistenziali e assicurative.

Il Ministro ha sottolineato che l’alternanza scuola-lavoro è “un pilastro fondamentale nel percorso formativo” e che il problema è assicurarne il corretto funzionamento. Ha aggiunto che sarà necessario fornire un’adeguata formazione ai tutor scolastici per gestire e valutare gli studenti insieme ai tutor aziendali e che sarà necessario trovare incentivi per le aziende per ampliare la platea di soggetti disposti a ospitare gli studenti con requisiti elevati in termini di sicurezza. Un tavolo sulla sicurezza sul lavoro si riunirà la prossima settimana.

Il ragazzo innanzitutto deve essere formato sui temi della sicurezza sul lavoro. – ha detto – E non può essere lasciato solo nel suo percorso di scuola-lavoro”, quindi, “un ruolo cruciale è l’adeguata formazione del tutor scolastico chiamato a gestire e valutare insieme al tutor aziendale“. Serve “un continuo accompagnamento” e un dialogo “sia ai fini della sicurezza che dell’efficacia educativa, professionale, umana e culturale della esperienza di alternanza“.

Già ieri il Ministro aveva anticipato, in una dichiarazione rilasciata al Corriere della Sera, che un tavolo tecnico sulla sicurezza sul lavoro si riunirà la prossima settimana con la partecipazione del Ministro dell’Università, dell’Ispettorato Nazionale del Lavoro, dell’Inail e delle parti sociali e datoriali. La Ministra del Lavoro ha dichiarato che l’emergenza infortuni sul lavoro è una priorità nella sua agenda.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur