Alternanza scuola-lavoro, protocollo di intesa Miur-Fondazione Giovanni Paolo II. Progetti di cooperazione e sviluppo nei Paesi esteri

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Il Miur ha stipulato un protocollo di intesa con la Fondazione Giovanni Paolo II. 

Il protocollo è finalizzato alla promozione e realizzazione di percorsi formativi volti all’educazione alla pace
e a favorire l’alternanza scuola-lavoro.

Il Miur si si impegna a:

  • far conoscere alle scuole percorsi ed attività co-progettate e condivise;
  • sostenere le attività promosse dalla Fondazione negli ambiti della presente intesa;
  • sostenere le proposte elaborate dalle scuole;
  • monitorare e valutare l’efficacia delle attività di alternanza scuola-lavoro e le altre iniziative a carattere formativo poste in essere in attuazione
    del protocollo;
  • promuovere specifiche occasioni di formazione.

La Fondazione si impegna a:

  • promuovere nelle scuole progetti ed iniziative di cooperazione e di sviluppo in Italia e nei Paesi esteri;
  • aderire a progetti e cogestire iniziative anche con soggetti terzi italiani
    e stranieri sull’educazione alla pace da destinare a studentesse e studenti
    di scuola secondaria di secondo grado;
  • realizzare progetti di lavoro e studio cooperativo, fra classi italiane e classi
    straniere, nei territori meglio conosciuti dalla Fondazione, utilizzando soprattutto le nuove tecnologie comunicative anche per diffonderne la conoscenza e i risultati;
  • promuovere azioni congiunte formative e informative per il personale tecnico e amministrativo, i dirigenti scolastici e gli insegnanti fornendo loro supporto per lo svolgimento dell’attività didattica inerente l’attuazione del presente accordo;
  • promuovere studi e ricerche sull’educazione all’interculturalità e sul dialogo interreligioso;
  • collaborare con scuole, università, enti pubblici e privati, per l’attivazione
    di percorsi formativi di alternanza scuola-lavoro;
  • mettere a disposizione delle scuole, per partecipare ad esperienze
    lavorative nel terzo settore, lo studio, la conoscenza e l’analisi delle
    iniziative di cooperazione attivate nel corso degli anni;
  • predisporre percorsi congiunti di formazione e tirocinio per studenti
    che intendano, nell’ambito dei progetti di alternanza scuola lavoro,
    sperimentare in situazioni operative reali le attività di educazione
    alla pace e all’interculturalità nell’ottica  di esperienze di alternanza scuola lavoro che consentano agli studenti di conoscere le problematiche connesse ad attività lavorative nel terzo settore in generale e nel mondo della cooperazione nazionale e internazionale;
  • attivare presso la Fondazione nuove esperienze di cooperazione, insieme
    alle scuole;
  • accogliere studenti in progetti di alternanza scuola-lavoro.

E’ prevista la costituzione di un Comitato paritetico coordinato dal Miur, per monitorare la realizzazione delle attività e proporre le eventuali modifiche per migliorare i risultati.

Il Protocollo

Versione stampabile
anief
soloformazione