Alternanza scuola-lavoro, Pratelli (SI): Ministro la sospenda e avvii inchiesta. Troppi gli episodi inaccettabili

di redazione
ipsef

item-thumbnail

comunicato Sinistra Italiana – “In questi mesi si sono consumati nelle esperienze di alternanza scuola-lavoro episodi inaccettabili: dai moltissimi casi di sostituzione di lavoro retribuito con lavoro gratuito, alle molestie subite da alcune studentesse, fino all’incidente grave di 17enne di La Spezia che ha riportato una frattura alla tibia schiacciato dal carrello elevatore.

Il più delle volte assente è stato il contenuto educativo e spesso assenti anche le norme di sicurezza.  Non può trattarsi solo di spiacevoli coincidenze.”

Lo afferma Sinistra Italiana, con la responsabile nazionale scuola Claudia Pratelli.

“ Alla Ministra Fedeli – prosegue Sinistra Italiana – chiediamo un intervento straordinario e urgente che si rende a nostro avviso necessario: si sospenda l’obbligo dell’alternanza scuola lavoro. Chiediamo una moratoria per promuovere un’inchiesta ministeriale sui percorsi attivati, la loro qualità e i loro esiti, in cui chiamare le scuole e gli studenti stessi a prendere parola. “

“Al termine dell’inchiesta il Governo in carica ne trarrà le valutazioni del caso, così come tutte le forze politiche e il Paese. Questo però è il momento in cui – conclude Pratelli – siamo chiamati tutti, per prime le istituzioni, ad assumerci una responsabilità nei confronti di ragazze e ragazzi che troppo di frequente vengono scaraventati in contesti inadeguati è che devono essere tutelati.”

Lo rende noto l’ufficio stampa di Sinistra Italiana

Roma, 8 ottobre 2017

Alternanza scuola-lavoro. Studente ferito da un muletto durante lo stage: tragedia sfiorata

Versione stampabile
anief anief
soloformazione