Alternanza scuola-lavoro: le iniziative da tutta Italia

WhatsApp
Telegram

Dopo la presentazione da parte di Confindustria delle 100 proposte per l’Education, che partono dal basso proponendo rimedi concreti per aiutare le scuole italiane a funzionare meglio, si torna a parlare di alternanza scuola lavoro e delle iniziative partite dalle diverse parti d’Italia.

Dopo la presentazione da parte di Confindustria delle 100 proposte per l’Education, che partono dal basso proponendo rimedi concreti per aiutare le scuole italiane a funzionare meglio, si torna a parlare di alternanza scuola lavoro e delle iniziative partite dalle diverse parti d’Italia.

Il documento di Confidunstria, infatti, riserva un’attenzione tutta particolare a quello che riguarda l’alternanza scuola-lavoro e l’istruzione per il lavoro affrontando il tema in una prospettiva ampia che parte dall’insegnamento di una disciplina in lingua straniera fin dalla scuola prima prima fino ad arrivare all’orientamento della scuola media da indirizzare in maniera differente passando e soffermandosi con insistenza sull’alternanza nella secondaria superiore parlando della riforma degli istituti tecnici.

Alternanza scuola-lavoro: combattere la dispersione scolastica

Sono tanti i progetti realizzati in tutto il territorio italiano per combattere la dispersione scolastica e creare una connessione tra la scuola e il lavoro.

Lo strumento strategico per collegare la scuola al mondo del lavoro appare, dunque, proprio, l’alternanza scuola-lavoro poiché fa in modo che si accorcino i tempi di transizione tra vita scolastica e vita lavorativa.




L’alternanza, oltre a combattere il Neet, i giovani che non sono occupati né in un percorso formativo né in un occupazione lavorativa, serve anche a sapere rispondere in maniera adeguata alla domanda professionale delle imprese riuscendo a fornire loro personale qualificato con le competenze necessarie.

La Buona Scuola di Renzi punta, addirittura a raddoppiare le ore di alternanza scuola-lavoro dando largo spazio alle sperimentazioni sul territorio delle varie realtà che con diversi progetti stanno cercando di offrire un contributo all’alternanza scuola lavoro.

Veneto

Il Veneto, integrando i fondi del MIUR, ha finanziato i “laboratori della conoscenza” da realizzare nell’ambito dei percorsi dell’alternanza scuola-lavoro.

I percorsi formativi sono due, uno rivolto a studenti del quarto anno (massimo 160 ore)  uno a quelli del quinto anno (massimo 100 ore).

Lombardia

La Lombardia ha attivato 2300 percorsi di alternanza della durata di 150 ore coinvolgendo oltre 46mila studenti. Gli esiti del percorso è stato positivi gli studenti che hanno sostenuto le prove finali per la qualifica professionali nei percorsi formativi, dopo l’alternanza scuola lavoro, sono aumentati esponenzialmente passando dalle 2mila unità del 2005 alle 12mila unità del 2013.

Emilia Romagna

In Emilia Romagna sono stati istituiti tre organismi che gestiscono e controllano il sistema di istruzione e formazione professionale che si sono occupati della progettazione del percorso triennale con confronto di curriculum regionali e nazionali. Le attività formative hanno coinvolto 30mila studenti di 72 istituti professionali.

Per quanto riguarda gli Istituti tecnici gli istituti Aldini Valeriani e Belluzzi Fioravanti di Bologna vedranno gli studenti iscritti al quarto e quinto anno poter partecipare a stage formativi presso Lamborghini e Ducati. Il progetto è rivolto a giovani di 19 anni che grazie alla flessibilità di percorsi per adulti potranno seguire un patto formativo con un impiego a tempo pieno per due anni alternando al lavoro periodi di scuola presso i due istituti.

Marche

Nelle Marche l’offerta formativa prevede finanziamenti per avere tutor e esperienze lavorative al di fuori dell’ambito regionale, anche all’estero. Il progetto di alternanza coinvolge circa 10mila giovani che vogliono ottenere la qualifica professionale triennale.

Campania

Al sud la Campania offre servizi che organizzano, gestiscono e monitorano l’alternanza scuola lavoro. Il programma, in corso per l’attuale anno scolastico cerca di coinvolgere tutti gli istituti professionali con l’attivazioni di percorsi formativi e la valutazione degli apprendimenti.

WhatsApp
Telegram

Concorso a cattedra ordinario secondaria, il corso Orizzonte Scuola: aggiornato con esempi di prova orale già pronti e simulatore EDISES per la prova scritta. A 150 EURO