Alternanza scuola-lavoro, Giannini: un’opportunità. Studenti: “E’ un regalo alle imprese”

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Mentre il ministro Giannini tesse le lodi nei riguardi dei percorsi di alternanza scuola-lavoro, gli studenti scendono in piazza per contestarla.

La titolare del Miur, presente oggi alla premiazione degli Oscar Green dei giovani imprenditori Coldiretti, ha ribadito l’opportunità rappresentata per i nostri allievi dai suddetti percorsi: l’alternanza è “un’opportunità straordinaria colta quest’anno da 630mila ragazzi. E’ un mondo che si è messo in movimento, un mondo che ha capito il patrimonio straordinario che c’è nel talento dei giovani. E in tre anni arriveremo a 1,5 milioni di ragazzi coinvolti”.

La nuova generazione, ha proseguito il Ministro, nell’arco di cinque anni sarà preparata alla flessibilità e al rischio d’impresa proprio grazie all’alternanza scuola-lavoro.

Gli studenti, tuttavia, la pensano diversamente, come testimoniato dalla manifestazione svoltasi oggi a Torino, dove gli studenti, come riportato dall’Ansa, sono scesi in piazza proprio contro l’alternanza.

“Si tratta di un regalo fatto alle imprese, mentre a noi studenti resta soltanto la fregatura di lavorare gratuitamente e senza alcuna tutela”, afferma la responsabile scuola provinciale della FGC.

Gli allievi criticano, in particolare, l’accordo Miur- McDonald’s, che a loro avviso va cancellato. Alcuni manifestanti hanno addirittura gettato dei sacchi di letame in piazza Castello, davanti a una delle filiali italiani del colosso americano.

Versione stampabile
anief anief voglioinsegnare