Alternanza scuola-lavoro, Fratoianni (SI) alla Fedeli: moratoria per attivare inchiesta ministeriale sul tema

di redazione
ipsef

item-thumbnail

comunicato Sinistra Italiana – “Cara ministra Fedeli, abbiamo un problema serio, che interessa 1 milione e mezzo di ragazze e ragazzi: non possiamo permetterci che vengano scaraventati in esperienze squalificate, svilenti se non addirittura pericolose.

Le avanziamo una proposta: sospendiamo le ostilità e le legittime divergenze sulla legge 107, abbiamo da affrontare un’emergenza.
Incontriamoci, abbiamo una proposta: una moratoria dell’alternanza per attivare un’inchiesta ministeriale sul tema.”

Lo scrive in una lettera aperta il segretario nazionale di Sinistra Italiana, Nicola Fratoianni, rivolgendosi alla titolare del ministero di Viale Trastevere.

“Sempre più spesso -prosegue il leader di SI – emergono fatti di cronaca allarmanti intorno ai percorsi di alternanza scuola-lavoro. Da più parti arrivano segnalazioni di percorsi dallo scarso contenuto formativo, ai limiti del vero e proprio sfruttamento di ragazze e ragazzi che, come a lei è ben noto, non vengono retribuiti per le prestazioni che svolgono. Le associazioni studentesche hanno presentato inchieste e dossier inquietanti. A tutto questo si sono aggiunti, l’ultimo nei giorni scorsi, episodi con epiloghi drammatici dagli infortuni alle molestie. Troppi episodi e troppo preoccupanti per considerarli sfortunate coincidenze.”
“Sono convinto che serva un impegno diretto delle istituzioni per verificare i percorsi attivati, la loro qualità e i loro esiti. Serve – conclude Fratoianni . un’indagine coordinata dal Ministero che coinvolga le scuole e gli studenti. Serve a tutti noi per tornare a discutere, anche a scontrarci, ma soprattutto a intervenire sull’alternanza scuola lavoro con ulteriori elementi di conoscenza.”

Lo rende noto l’ufficio stampa di Sinistra Italiana

Versione stampabile
anief anief
soloformazione