Alternanza scuola-lavoro, Fedeli: “Anno scolastico decisivo, responsabilità è delle scuole, non si può far carico a studenti delle spese”

di redazione
ipsef

item-thumbnail

 La Ministra dell’Istruzione, Valeria Fedeli, torna a parlare di alternanza scuola-lavoro. Lo ha fatto questa mattina a “6 su Radio 1” per rispondere alle proteste dei giorni scorsi degli studenti sul progetto introdotto con la riforma della Buona Scuola.

L’alternanza scuola-lavoro “non è apprendistato, è un’innovazione didattica e quindi non può essere a carico economico degli studenti. Lo sanno i ragazzi, lo devono sapere le scuole” – ha ribadito la ministra dell’Istruzione Valeria Fedeli.

“La responsabilità – ha spiegato la ministra – essendo un percorso di innovazione didattica, sta in capo alle scuole. Bisogna sempre verificare la corrispondenza tra il progetto formativo e la sua attuazione perché non possiamo far carico ai ragazzi delle spese. Ci sono casi – ha ammesso – assolutamente sbagliati e impropri”.

“Questo anno scolastico è decisivo per abbandonare e intervenire su ogni forma negativa, sbagliata e impropria di attuazione dell’alternanza scuola-lavoro. C’è una responsabilità in primis del ministero e in secondo luogo delle strutture ospitanti”, ha concluso la ministra

Versione stampabile
anief
soloformazione