Alternanza scuola-lavoro, Di Maio: ore ridotte, scuole non mandavano alunni a “friggere patatine”

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Il Vicepremier e Ministro del Lavoro, Luigi Di Maio, è intervenuto su stipendi e alternanza scuola-lavoro, comunicando che gli stipendi non saranno tagliati grazie ai fondi risparmiati dall’alternanza scuola-lavoro. 

Stipendio, Di Maio: aumento mantenuto, soldi dall’Alternanza

Ecco perché i soldi dell’ASL finanzieranno l’elemento perequativo

Di Maio, come riferisce “Scuola24“, spiega che le ore di alternanza saranno ridotte, in quanto molti dirigenti e docenti si rifiutavano di mandare gli studenti a friggere le patatine da McDonalds. Da qui la decisione di riversare una parte delle risorse, destinate ai percorsi di ASL, sugli stipendi dei docenti, non facendo perdere loro l’aumento ottenuto con il contratto 2016-18 e rifinanziando, quindi, l’elemento perequativo.

Riforma Alternanza scuola-lavoro

La riforma dell’ASL sarà effettuata con un’apposita misura in legge di Bilancio.

Le ore, come leggiamo sempre su “Scuola24”, saranno ridotte nella maniera seguente:

  • si scenderà ad almeno 90 ore per gli studenti dell’ultimo triennio dei licei
  • 150 ore negli istituti tecnici;
  • 180 nei professionali.
Versione stampabile
anief
soloformazione