Almalaurea: le laureate sono più brave, ma i laureati guadagnano di più

WhatsApp
Telegram

Laureate e laureati: scelte, esperienze e realizzazioni professionali” è il titolo del primo Rapporto tematico di genere realizzato dal Consorzio Interuniversitario AlmaLaurea, presentato oggi all’Università di Bologna dal Direttore di AlmaLaurea Marina Timoteo alla presenza della Ministra dell’Università e della Ricerca, Maria Cristina Messa.

Dal Rapporto, realizzato attingendo alle indagini che ogni anno forniscono dati sul Profilo e sulla Condizione occupazionale dei laureati, emerge che le migliori performance negli studi delle laureate non arginano il divario a favore degli uomini su esiti occupazionali e retribuzione: nel 2020 le donne costituiscono quasi il 60% dei laureati, con performance pre-universitarie e accademiche migliori di quelle dei colleghi uomini.

Eppure questi ultimi sono più valorizzati sul mercato del lavoro e occupano professioni di più alto livello.

Emerge, inoltre, che le donne ambiscono alla stabilità del lavoro, all’utilità sociale e all’indipendenza, mentre gli uomini puntano al guadagno e alla carriera. Con i figli il divario si amplia.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur