Allerta meteo arancione non può diventare giornata di vacanza a scuola

di redazione
ipsef

item-thumbnail

A parlare ai microfoni di Strettoweb è il Capo della Protezione Civile in Sicilia,  Calogero Foti, in occasione dell’ondata di maltempo che la settimana scorsa ha colpito il sud Italia.

Quando è giusto chiudere le scuole in caso di allerta meteo arancione

L’avviso di rischio idrogeologico viene diramato dalla Protezione civile in occasione dell’arrivo di un temporale.

Si tratta– ha detto Foti a StrettoWebdi un atto di indirizzo che rimette alla discrezionalità del sindaco se lasciare o meno le scuole chiuse

Un buon sindaco  – continua Foti  – conoscendo il territorio che amministra e sulla base dei relativi piani di protezione civile dovrebbe valutare la chiusura dei plessi scolastici tenendo conto dell ‘effettivo rischio esistente per un determinato plesso”.

La chiusura quindi dovrebbe essere non generalizzata ma interessare solo plessi ed edifici a rischio. “Altrimenti – conclude il Capo delle Protezione Civile – “ Una giornata di allerta arancione diventa una giornata di vacanza da scuola “.

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione