Alle sigle sindacali: i precari della seconda fascia delle GPS sono stati lasciati nel dimenticatoio. Lettera

Stampa

Inviata da Andrea Apicella – Carissime sigle sindacali scuola siete state convocate dal Ministro Maurizio Bianchi dopo il patto per la scuola, che si è rivelato un grande pacco: “Bianchi presiede vertice con i sindacati in programma martedì 27 luglio alle 15” (Orizzontescuola.it del 20/07/2021).

Oggi il Ministro boccia i 24CFU: “Non sono più un modello corretto per diventare insegnante. Pensare ad un percorso abilitante già dall’Università”(Orizzontescuola.it del 21/07/2021).

Il Ministro vi dirà che decide tutto il Parlamento. Il suo ruolo allora quale sarebbe? L’indirizzo politico lo propone lui? Nei Consigli dei Ministri ne parla con il Presidente del Consiglio, garante del Governo e delle due Camere?

Occorre prendere atto che, purtroppo, i precari della seconda fascia delle GPS sono stati lasciati nel dimenticatoio!

Quando, il ministro, nel corso dell’audizione davanti alle commissioni Istruzione e Cultura di Camera e Senato illustrava le linee programmatiche del suo dicastero, dichiarava: “ Su quasi 500 mila posti comuni, abbiamo oltre 200 mila docenti a tempo determinato con situazioni diverse: la cosa sbagliata è trattarli tutti allo stesso modo, sono persone con esperienze e titoli diversi”. ( AGI>Agenzia Italiana del 04/2021 aggiornato alle 13,50).

Quindi sarebbe opportuno che il Ministro, per noi precari con tre anni di servizio, riattivi i percorsi abilitanti speciali (Pas).

Grazie.

Stampa

Didattica inclusiva attraverso alcune figure del mito greco. Corso online riconosciuto dal Ministero dell’istruzione