“Alle elementari libri con immagini pornografiche”: la denuncia del senatore Pillon (Lega)

Stampa

Altro caso che coinvolge un libro di testo di scuola elementare: stavolta il fatto sarebbe piuttosto grave dato che, come scrive su Facebook il senatore Pillon della Lega, i bambini si sarebbero imbattuti in immagini pornografiche. Inutile dire che la polemica è già scoppiata.

“Volete avere un’idea di cosa potrebbe accadere nelle scuole? Ecco quanto accaduto nei giorni scorsi a Fiumicino, comune amministrato dal PD Esterino Montino, marito della senatrice Cirinnà, dove, secondo quanto si apprende dai giornali locali, è stato distribuito ai ragazzi delle scuole elementari del Comune un libro-premio. Al suo interno vi si trovano non solo peni, ani e vulve stilizzate, ma vere e proprie immagini esplicite, alcune “tridimensionali”, con tanto di corredo pornografico testuale, inviti espliciti al sesso orale che non lasciano nulla all’immaginazione”, scrive Pillon sulla sua pagina Facebook.

Sono stati “alcuni genitori che, accortisi del contenuto sessualmente esplicito all’interno di quella che doveva invece essere una fornitura-premio alla scuola per aver partecipato a concorsi sul centenario di Gianni Rodari, hanno restituito i libri alla scuola“.

Si tratta, riferisce ancora Pillon, di “un progetto no-profit di arte contemporanea nato da un’idea di Luciano Benetton, da distribuire alle scuole del territorio. In pratica è una schifezza“.

E chiude: “Ora il sindaco prende le distanze, ma chi ha autorizzato simili porcherie? Perchè nessuno ha controllato? Vergogna“.

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur