Allagano la stessa scuola a due settimane di distanza: vandali di nuovo in azione nello stesso istituto

WhatsApp
Telegram
Antincendio scuole

Vandali allagano la stessa scuola che già avevano allagato 2 settimane fa. Succede a Merano, all’istituto Segantini.

Nella notte fra il 2 e il 3 aprile, infatti, ignoti sono entrati nell’edificio, che risulta chiuso dal primo atto vandalico, è hanno aperto – come già la prima volta – l’idrante antincendio all’ultimo piano.

L’allarme, si legge su Ansa, è stato lanciato alle 5.30 da un passante, che ha visto fuoriuscire l’acqua. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco e i carabinieri. I danni sono ingenti.

Gli studenti, 360 in totale, sono stati spostati in altri istituti.

Già il primo atto vandalico era avvenuto nella notte tra il 18 e 19 marzo. Ignoti, dopo un evento serale nella palestra della scuola, avevano aperto un idrante antincendio, al terzo piano della struttura, ora inagibile visto che l’acqua non ha risparmiato molti locali dell’istituto.

A causa dell’inagibilità della scuola, le lezioni erano state sospese per un’intera settimana per i 360 studenti e studentesse della scuola media.

In seguito le attività didattiche erano riprese lunedì 27 marzo nelle aule della scuola elementare “Deflorian” di via Huber, con le classi prime e seconde che attualmente fanno lezione al mattino e le terze frequentano la scuola in orario pomeridiano.

“Ho fatto un sopralluogo alle scuole Segantini e mi sono incontrato con il sindaco Dario Dal Medico e l’assessore Emanuela Albieri per fare il punto della situazione. Ringrazio le forze dell’ordine che come sempre sono attive e pronte a intervenire nel momento del bisogno. Piena fiducia in loro per scoprire il colpevole di questi atti imbecilli. Colpevole sia di fare danni alla comunità sia di interruzione del pubblico servizio”. Lo afferma il vice presidente della Provincia di Bolzano e assessore alla scuola italiana Giuliano Vettorato.

“Purtroppo stamattina la scuola media Segantini è stata nuovamente allagata. E’ un atto che è e ritengo sia quasi un attacco la nostra comunità e di una gravità assoluta e sconcertante”. Lo ha detto il sindaco di Merano Dario Dal Medico. “Ringrazio nuovamente i vigili del fuoco che sono prontamente intervenuti per riparare il riparabile e vedremo di approfondire le indagini per cercare di arrivare a individuare i responsabili”, ha concluso.

WhatsApp
Telegram

Abilitazione all’insegnamento 30 CFU. Corsi Abilitanti online attivi! Università Dante Alighieri