Alla protesta dei sindacati in piazza al Pantheon c’è la minoranza Dem. Civati, non c’è apertura. M5S, sono foglia di fico Pd

di redazione
ipsef

Mentre alla Camera si discute, in piazza si protesta. E' in via di svolgimento l'assemblea delle sigle sindacali della scuola al Pantheon a Roma.

Mentre alla Camera si discute, in piazza si protesta. E' in via di svolgimento l'assemblea delle sigle sindacali della scuola al Pantheon a Roma.

Presenti le rappresentanze regionali di Flc Cgil, Cisl e Uil scuola, Snals e Gilda, c'è anche una nutrita rappresentanza di parlamentari.

Spiccano le presenze di esponenti della minoranza Dem tra cui Gianni Cuperlo, l'ex segretario Pd Guglielmo Epifani e Stefano Fassina. Tra gli altri anche Giuseppe Civati e il gruppo parlamentare di Sel, con il capogruppo Arturo Scotto. Polemici gli esponenti del Movimento 5 Stelle, con Alessandro Di Battista che definisce la presenza degli esponenti democratici "la foglia di fico del sistema Renzi. Fanno credere ai sindacati e ai cittadini che c'è una parte buona del Pd".

Civati rileva come l'apertura garantita dal presidente del Consiglio in realtà non ci sia: "C'è un ammorbidimento dei toni dopo che il ministro Giannini ha avuto toni molto duri con gli insegnanti, ma le mediazioni sulle questioni fondamentali sono state molto povere". Fassina sollecita modifiche subito, prima dell'approvazione della Camera: "Lunedì votiamo gli articoli fondamentali, il 9 e il 10, i poteri dei presidi e le assunzioni. Se il presidente del Consiglio è disponibile, votiamo subito le modifiche. Perché aspettare il passaggio al Senato?".

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione