Argomenti Didattica

Tutti gli argomenti

Alla luce del sole: educare ai valori della giustizia e solidarietà, Unità di apprendimento

WhatsApp
Telegram

La lotta alla corruzione è una inquietudine d’insieme perché la corruzione si trova sia nei paesi ricchi che in quelli poveri e le prove provano che deteriora in modo sproporzionato i poveri. Contribuisce all’instabilità, alla povertà ed è un fattore predominante che spinge i Paesi fragili verso il fallimento dello Stato.

Secondo le Nazioni Unite, ogni anno vengono pagati in tangenti l’assurda somma di 1 trilione di dollari USA, mentre ogni anno vengono rubati più del doppio di 2,6 trilioni di dollari USA attraverso la corruzione. Ciò equivale a più del cinque per cento del PIL mondiale. Nei paesi in via di sviluppo, secondo il Programma delle Nazioni Unite per lo sviluppo, i fondi persi a causa della corruzione sono stimati a dieci volte l’importo dell’assistenza ufficiale allo sviluppo.

La Convenzione delle Nazioni Unite contro la corruzione

Il 31 ottobre 2003, l’Assemblea generale adottava la Convenzione delle Nazioni Unite contro la corruzione e chiedeva al Segretario generale di designare l’Ufficio delle Nazioni Unite contro la droga e il crimine (UNODC) come segretariato della Conferenza degli Stati parti della Convenzione (risoluzione 58/4).

L’Assemblea ha, inoltre, designato il 9 dicembre “Giornata internazionale contro la corruzione” per sensibilizzare l’opinione pubblica sulla corruzione e sul ruolo della “Convenzione” nel combatterla e prevenirla. La Convenzione è entrata in vigore nel dicembre 2005.

Gli obiettivi della commemorazione

Gli obiettivi della commemorazione sono:

  • Unire gli sforzi dei governi, della comunità imprenditoriale, della società civile e di altri settori nella lotta alla corruzione.
  • Informare il grande pubblico sui mali della corruzione.
  • Condividere i risultati, le sfide e la strada da percorrere nella lotta alla corruzione.
  • Amplificare i messaggi anticorruzione in tutte le sfere del Paese e incoraggiare il pubblico a chiedere un servizio senza corruzione.
  • Consentire al pubblico di svolgere un ruolo di supervisione e denunciare la corruzione.
  • Sensibilizzare l’opinione pubblica sui temi della corruzione, dell’etica e dell’integrità e ottenere il loro sostegno nella lotta alla corruzione.

Combattere contro il crimine

I governi, il settore privato, le organizzazioni non governative, i media e i cittadini di tutto il mondo stanno unendo le forze per combattere questo crimine. Il Programma delle Nazioni Unite per lo sviluppo (UNDP) e l’Ufficio delle Nazioni Unite contro la droga e il crimine (UNODC) sono in prima linea in questi sforzi.

In Sudafrica la lotta alla corruzione è una delle grandi priorità del governo. La corruzione sia nel settore privato che in quello pubblico ha un effetto negativo sullo sforzo del governo di fornire servizi efficaci alle persone.

La Giornata del 9 di dicembre

La Giornata internazionale contro la corruzione viene commemorata ogni anno il 9 dicembre in riconoscimento della “Convenzione delle Nazioni Unite contro la corruzione” firmata in Messico nel 2003.

Questa giornata offre l’opportunità a leader politici, governi, organi legali e gruppi di pressione di unire le forze contro la corruzione. In questo giorno i sostenitori della lotta alla corruzione impegneranno il pubblico in generale a combattere efficacemente la corruzione e le frodi nelle comunità.

Dare risalto alla lotta alla corruzione

Le riflessioni faciliteranno l’identificazione e la diffusione delle sfide, delle buone pratiche e dei progressi compiuti nelle Comunità economiche regionali nella lotta alla corruzione. Ciò si concentrerà in particolare sulla prevenzione e la lotta alla corruzione.

Sebbene la responsabilità primaria della lotta alla corruzione spetti ai singoli Stati, sono necessari anche quadri subregionali per affrontare la piaga della corruzione.

Si richiede, con fermezza, agli Stati parti di promuovere la cooperazione regionale, continentale e internazionale per prevenire pratiche corruttive. Le riflessioni faciliteranno i mezzi su come approfondire l’impegno sugli interventi anticorruzione. La Giornata fornirà una piattaforma per evidenziare l’importanza delle sinergie e di una più forte collaborazione tra le Comunità Economiche Regionali e gli Stati, nonché le principali parti interessate nel panorama anticorruzione, tra cui la società civile, i media e le organizzazioni internazionali nella lotta contro corruzione nel continente.

Cosa fare a scuola e fuori di essa

Puoi partecipare alla celebrazione della Giornata contro la corruzione nei modi che puoi ritenere più utile. Ma in che maniera:

  • Organizzare attività creative nella tua comunità per celebrare il 9 di dicembre;
  • Aumentare la consapevolezza sull’impatto negativo della corruzione nella vostra comunità;
  • Segnalare casi di corruzione all’interno dei rispettivi Paesi alle Agenzie Anticorruzione competenti;
  • Promuovere campioni anticorruzione e pubblicizzare storie di successo nella lotta alla corruzione;
  • Utilizzo degli strumenti di comunicazione nelle pubblicazioni e negli eventi;
  • Invio di un messaggio alle tue reti sulla campagna di comunicazione anche all’interno del tuo istituto;
  • Twittare sulla giornata e impegnarsi per uno stile di vita responsabile e trasparente.

Alla luce del sole

Di particolare interesse sarebbe la realizzazione di apposite Unità di apprendimento da realizzare nelle scuole onde permettere, alla Giornata, di ascoltare tutte le esigenze formative delle diverse realtà scolastiche italiane.

L’Unità di apprendimento per l’educazione ai valori della giustizia e della solidarietà denominata “Alla luce del sole” serve a favorire negli alunni la consapevolezza dell’importanza dell’impegno personale di ogni cittadino e della comunità civile intera, ma in particolare del fondamentale contributo che possono dare i giovani, nella costruzione di una società libera dalle mafie, dalla corruzione e da ogni tipo di malaffare. l’Uda è stata realizzata dalle docenti prof.sse Corzani, Curti, Dal Molin e Sponga dell’Istituto d’Istruzione Superiore

Tomaso Catullo di Belluno diretto con magistrale capacità organizzativa dal dirigente scolastico prof. Mauro De Lazzer.

UDA ALLA-LUCE-DEL-SOLE

WhatsApp
Telegram

ASUNIVER e MNEMOSINE, dottorato di ricerca in Spagna: cresci professionalmente e accedi alla carriera universitaria con tre anni di congedo retribuito