Alicudi, la scuola elementare più piccola d’Europa dove la Dad è di casa: 3 studenti, 256 gradini, solo una maestra dove la Dad è di casa

Stampa

La scuola elementare di Alicudi, la più remota e disagiata delle isole del piccolo arcipelago eoliano, è la più piccola di tutta Europa. In classe ci sono appena tre alunni e a volte nemmeno una maestra. Quando c’è maltempo, soprattutto in autunno e in inverno, i rari collegamenti con i porti siciliani si complicano, spesso saltano, rendendo quanto mai precario e difficoltoso lo svolgimento delle lezioni.

Fare scuola in quest’isola, dunque, non è facile, ma gli studenti hanno necessità di imparare, e di farlo bene. La didattica a distanza è una consuetudine ormai decennale. A La Repubblica interviene la preside Mirella Fanti:  “Con i fondi stanziati dal Ministero ho comprato le prime lavagne interattive multimediali mettendo in rete tutte le classi delle isole, da Salina a Filicudi, da Stromboli ad Alicudi, per far sentire i pochi studenti meno soli. Amo il Sud. Quando ho vinto il concorso per diventare preside ho scelto la Sicilia e quando tra le sedi disponibili ho visto le Eolie, non ho avuto dubbi”.

Anche il reclutamento degli insegnanti non è semplice. La dirigente scolastica  è riuscita ad ottenere due insegnanti di ruolo per le medie e un collaboratore scolastico a tempo indeterminato: la prossima settimana aspetta che il provveditorato nomini docenti a tempo determinato per completare gli organici.

Una realtà tanto particolare e suggestiva da aver ispirato “L’ultimo giorno”, un documentario prodotto da ZaLab e dal Museo del Cinema di Stromboli.

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur