Alessia, la docente che spopola su Tik Tok con i video didattici: “I social possono essere validi strumenti per integrare e completare lo studio sui libri” [INTERVISTA]

WhatsApp
Telegram

Imparare con Tik Tok. I social, il più delle volte, sono visti come intrattenimento, ma possono essere anche educativi. Non mancano gli esempi di video a sfondo didattico: l’apprendimento diventa accessibile sfruttando l’incredibile creatività di insegnanti e influencer.

Su Tik Tok è in tendenza il profilo “StudioFacileconAle” creato dalla docente Alessia Giandomenico. Oltre 200mila followers e migliaia di visualizzazioni per i suoi video a sfondo didattico.

A Orizzonte Scuola, Alessia racconta la sua storia: “Ho 28 anni, sono una docente di italiano, storia e geografia e insegno nelle scuole medie e superiori. Sono una precaria e lavoro tramite supplenze”.

Come hai iniziato a utilizzare Tik Tok per creare video educativi?

Il mio percorso da divulgatrice sui social (o da influencer) è nato durante il lockdown. Mi sono laureata a dicembre e dopo pochi mesi mi sono ritrovata chiusa in casa. Essendo sempre stata una persona molto attiva volevo rendermi utile e soprattutto volevo creare un qualcosa che fosse valido. Da qui è nata l’idea di StudioFacileConAle, un profilo che mirava a rendere fruttuoso tutto il tempo che passavamo online in quel periodo. Ho cercato di dare a tutti la possibilità di ripassare o studiare un argomento in pochissimi minuti direttamente dal proprio social.

Quali sono i vantaggi di utilizzare Tik Tok per la diffusione della conoscenza?

Credo che il grande vantaggio di Tik Tok sia quello di arrivare a qualsiasi fascia di età, contrariamente a ciò che si possa pensare. Io in primis ero titubante all’inizio, pensavo che si trattasse di un social prettamente per i più giovani e invece in pochissimo tempo mi seguivano non solo ragazzi o studenti universitari, ma anche adulti che avevano voglia di imparare cose nuove o rispolverare vecchi argomenti trattati a scuola.

Come ti prepari per creare i tuoi video i su Tik Tok?

Non c’è uno schema fisso che seguo per la preparazione dei miei video. Più che altro si tratta di argomenti che mi limito a riassumere e schematizzare, quindi il mio lavoro consiste nel trasformare l’argomento in questione in un riassunto facile, comprensibile a tutti e con numerosi punti chiave che eventualmente ognuno può ampliare. A volte invece trasformo gli argomenti in giochi e li rendo dei quiz. Preparato il tutto, giro i video e li edito oppure, nel caso di Instagram, preparo le grafiche per i post.

Quali sono i tuoi consigli per altri insegnanti o formatori che vogliono utilizzare Tik Tok per creare video didattici?

Il mio consiglio per tutti coloro che vogliono iniziare a creare contenuti didattici su Tik Tok è quello di rendere la materia divertente e semplice. Quando racconto la storia o la vita di un autore cerco sempre di introdurre delle pillole divertenti, oppure quando spiego le difficilissime regole grammaticali le rendo più simpatiche con trucchetti ed esempi spiritosi. Quindi sbizzarritevi con la fantasia, siate allegri e siate veloci. Questi sono gli ingredienti perfetti per conquistare tutti.

Come vedi l’evoluzione futura delle piattaforme social come Tik Tok per la diffusione della conoscenza e l’educazione?

Credo che ormai l’integrazione dei social al mondo cartaceo dei libri sia inevitabile, ma soprattutto indispensabile. Dico sempre che il mondo corre e insieme a lui anche i ragazzi. Lo sfogliare lento delle pagine non potrà mai essere completamente sostituito, ma penso che sia ovvio che le piattaforme social come TikTok diventeranno parte integrante dello studio, quindi sta a noi docenti e/o formatori rendere queste piattaforme il più idonee possibili allo studio e non solo, dobbiamo renderle uno strumento valido per integrare e completare lo studio sui libri.

Quali sono i tuoi progetti futuri per la creazione di video educativi su Tik Tok?

I miei contenuti sono in continua evoluzione sin da subito. Sono partita da video esclusivamente grammaticali e sono arrivata a produrre riassunti di storia, quiz, giochi, pillole di letteratura, mini lezioni di latino, video su slang giovanile e anche qualche video sui dialetti. Cerco di non fermarmi mai, di rinnovarmi sempre di più e di “stare al passo” come direbbero i ragazzi. Quindi sicuramente le sorprese non sono finite qui e sono già previsti anche tantissimi altri progetti legati alla pagina.

WhatsApp
Telegram

TFA sostegno IX ciclo. Corso online per il superamento della prova scritta e orale: promozione Eurosofia a soli 70€