Alcuni docenti universitari: didattica a distanza è solo pallida alternativa

Stampa

Lettera dei docenti Universitari aderenti alla Rete 29 aprile: se l’Università regge ciò dipende soprattutto dalla dedizione, dal lavoro e anche da una generosa improvvisazione di chi negli Atenei lavora, a tutti i livelli, anche in condizioni estreme.

La lettera, pubblicata su Il Fatto Quotidiano rispecchia anche alcune problematiche della scuola.

La didattica a distanza .- affermano i docenti – è una pallida alternativa non in grado di restituire la pienezza di un’azione educativa e pedagogica.

Migliaia di studenti incollati agli schermi del pc di casa 10 ore al giorno, satelliti connessi con reti traballanti ma sempre più sconnessi dalle relazioni sociali e dalla prossimità umana che caratterizza l’esperienza universitaria, queste le problematiche più rilevanti.

La lettera

Stampa

Acquisisci 6 punti con il corso Clil + B2 d’inglese. Contatta Eurosofia per una consulenza personalizzata