Al via in Umbria il corso di formazione di 25 ore per docenti non specializzati utilizzati su posti di sostegno

WhatsApp
Telegram

Prof.ssa Marta Bartoli Incaricata presso USR per l’Umbria Referente CTS Terni – È iniziato nei giorni scorsi il corso di formazione rivolto a docenti non specializzati utilizzati su posto di sostegno per l’a.s. 2017-2018, organizzato dall’Ufficio Scolastico Regionale per l’Umbria in collaborazione con il CTS di Perugia.

Dopo la prima esperienza dello scorso anno, fortemente voluta dalla dirigente dell’USR, dott.ssa Sabrina Boarelli, indiscussa esperta del settore disabilità e inclusione, questa seconda edizione vede impegnate le scuole di Perugia, Terni e Foligno, sedi, rispettivamente, dei corsi predisposti per i cinque ambiti territoriali nei quali è suddiviso il territorio regionale dall’a.s. 2016-2017. La Direzione Didattica di Terni, di concerto con il Centro Territoriale di Supporto, attivo al suo interno, con il solerte dirigente scolastico, prof.ssa Maria Elisabetta Mascio, fu, nello scorso anno scolastico, pioniera di una sperimentazione ben riuscita.

Il corso di formazione appena iniziato, della durata di venticinque ore, prevede sette incontri con formatori esperti della durata di tre ore ciascuno, con un primo modulo di nove ore su La didattica speciale fra burocrazia e banchi di scuola, un secondo modulo di sei ore su ICF: profilo di funzionamento e Flipped the classroom, e terminerà con due lezioni per un totale di sei ore sul Cooperative learning. Il tutto entro il 31 gennaio 2018.

Sono previste quattro ore di autoformazione con lo studio di un caso, per il riconoscimento delle quali i docenti dovranno produrre una scheda completa del Protocollo di Osservazione secondo almeno tre assi, tra il cognitivo, l’asse affettivo-relazionale, quello linguistico-comunicazionale, sensoriale, motorio-prassico, neuropsicologico, dell’autonomia e dell’apprendimento.

Un corso completo, insomma, ben articolato e senz’altro indispensabile per i circa ottocento docenti delle province di Perugia e Terni – ripartiti in otto gruppi – organizzato fra diverse scuole dell’Umbria. Per la provincia di Terni i corsi si svolgono presso la Direzione Didattica “Mazzini” e l’Istituto Comprensivo “De Filis”, che vedono impegnati i circa ottanta insegnanti di Scuola dell’Infanzia e Primaria, e gli oltre cento della Secondaria di I e II grado.

Per la realtà di Foligno, sede inclusa quest’anno per venire incontro all’alto numero dei docenti da formare provenienti dai comuni dell’Ambito 3 – Foligno, Spoleto, Assisi e Valnerina – i corsi hanno luogo presso l’Istituto Comprensivo “Foligno 4” sia per i settanta docenti di Infanzia e Primaria che per gli oltre centoventi di Secondaria. L’I.I.S. “Giordano Bruno” di Perugia ospiterà i corsi 5, 6, 7 e 8 per un totale di quasi quattrocento docenti di tutti i gradi di scuola.

Questi i numeri dell’intero progetto formativo, che intende rispondere alle continue sollecitazioni provenienti dalle scuole per sostenere il percorso professionale dei numerosi docenti di sostegno non specializzati, molti dei quali al loro primo incarico.

Ricordiamo che il contingente organico relativo ai posti di sostegno attribuito dal MIUR alla Regione Umbria per l’a.s. 2017-2018 è pari a 1296 posti, ai quali sono stati aggiunti ulteriori 997 posti in fase di adeguamento dell’organico di diritto alle situazioni di fatto e che sul numero totale di 2293 posti di sostegno sono stati nominati circa 1000 docenti privi di titolo di specializzazione.

Va sottolineato e apprezzato il fatto che, nonostante non siano contrattualmente obbligati a frequentare corsi di formazione, quasi tutti i docenti interessati si sono iscritti e partecipano alle attività proposte e che il percorso formativo appare di particolare interesse anche per essere tra i pochi del genere in Italia.

WhatsApp
Telegram

Concorso ordinario secondaria, EUROSOFIA: Il 3 febbraio non perderti il webinar gratuito a cura della Prof.ssa Maria Grazia Corrao