Regionalizzazione organici istruzione, parte il Friuli

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Alessia Rosolen, assessore all’Istruzione del Friuli Venezia Giulia, ha annunciato che la prossima settimana ci sarà un Tavolo tecnico a Roma, che ha l’obiettivo, afferma l’assessore, di “garantire nuove assunzioni a tempo indeterminato da parte del Miur di personale dirigente e amministrativo per l’Ufficio scolastico regionale (Usr), utilizzando graduatorie esistenti in Friuli Venezia Giulia o nelle regioni limitrofe quali, ad esempio, il Veneto”.

Cinque urgenze del FVG

“Abbiamo ribadito le cinque urgenze del Fvg – spiega l’assessore all’Istruzione a ilfriuli.it – che sono riportare in prima fascia l’Usr, definirne l’assetto e le posizioni apicali, colmare la falla provocata dall’assenza di dirigenti dell’Usr, dare risposta al problema della carenza di docenti di sostegno e rispondere alle richieste di nuovi innesti di personale Ata all’interno degli istituti scolastici”.

Tavolo tecnico

“Il Tavolo tecnico – riferisce l’assessore – si occuperà sia delle prime, improcrastinabili risposte in termini di persone e nuove assunzioni sia dell’aspetto più complesso dal punto di vista legislativo, ovvero la regionalizzazione dell’istruzione”. “Dovrà essere redatto – evidenzia ancora Rosolen – un protocollo sull’utilizzo del personale del Fvg, assieme alla realizzazione di un’analisi minuziosa e precisa dell’organico e dei trasferimenti statali necessari”.

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione