Al via iter della proposte di legge per esonero da insegnamento dei vicari in reggenza. Lega: “Puntiamo al miglioramento dell’organizzazione e della didattica”

WhatsApp
Telegram

Inizia oggi in commissione Cultura alla Camera dei deputati il percorso della proposta di legge avanzata dalla Lega, avente come obiettivo l’esenzione dall’insegnamento dei docenti che rivestono funzioni vicarie nelle istituzioni scolastiche in reggenza.

La deputata della Lega e prima firmataria della pdl, Giovanna Miele, ha messo in evidenza l’urgenza di tale misura. Secondo Miele, è fondamentale preservare il ruolo degli insegnanti che sono chiamati a gestire compiti che spaziano dall’amministrazione, all’organizzazione e alla didattica. L’obiettivo primario è garantire una formazione idonea ai giovani.

Il provvedimento si presenta come un tentativo di migliorare la gestione del personale scolastico, in particolare dei dirigenti scolastici. Secondo gli esponenti della Lega, tra cui Giorgia Latini, Simona Loizzo e Rossano Sasso membri della commissione Istruzione, questo passo corregge una distorsione significativa nel funzionamento degli istituti scolastici. Senza tale correzione, gli studenti potrebbero essere i principali danneggiati.

La Lega, attraverso le parole dei suoi esponenti, si dichiara al fianco degli insegnanti, del personale scolastico e delle nuove generazioni. L’obiettivo è quello di fornire un insegnamento che sia moderno, all’avanguardia e, soprattutto, in grado di rispondere alle esigenze attuali e alle sfide future.

Infine, riferendosi al sostegno del ministro Valditara, gli esponenti del Carroccio hanno sottolineato l’importanza di intraprendere una “vera rivoluzione” nel mondo dell’istruzione. L’ambizione è chiara: dare al Paese un sistema scolastico che valorizzi i talenti degli studenti e restituisca dignità ai docenti. Secondo loro, le istituzioni scolastiche rappresentano il vero motore per la crescita dell’Italia.

WhatsApp
Telegram

Abilitazione all’insegnamento 30 CFU. Corsi Abilitanti online attivi! Università Dante Alighieri