Al parlamento siciliano passa una mozione per rinviare riforma Gelmini

di redazione
ipsef

Approvata all’ARS (Assemblea Regionale Siciliana) una mozione che rinvia di un anno l’applicazione dei regolamenti per la riforma delle superiori.

Approvata all’ARS (Assemblea Regionale Siciliana) una mozione che rinvia di un anno l’applicazione dei regolamenti per la riforma delle superiori.

La mozione è stata presentata dal Partito Democratico, primo firmatario Camillo Oddo, ma è stata appoggiata dagli stessi deputati del Pdl. Così,  Vincenzo Vinciullo del Pdl, ha sostenuto una riforma “viene ormai fatta, da qualunque governo nazionale e di qualsiasi colore politico, non tanto dai ministri all’istruzione quanto da quelli finanziari”.  Mentre D’Asero, sempre PDL, ha parlato di “una situazione intollerabile per la scuola, una cosa troppo seria per il futuro di questa terra per poterla limitare a fattori economici”.

Con tale atto parlamentare si tenterà di limitare, anche se momentaneamente, i tagli previsti nell’organico docente dell’isola: 5 mila posti di lavoro (tra docenti e personale Ata) che si aggiungono agli 11 mila degli scorsi 5 anni.

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione