Al MIUR si studia 50% assunzioni Graduatoria istituto e 50% concorso. In GaE se vinci ricorso

WhatsApp
Telegram

Dopo il piano straordinario di assunzioni, il Ministero starebbe studiando un  sistema che riserva a seconda fascia Graduatoria istituto il 50% di assunzioni. Miur smentisce Conitp: dopo svuotamento Gae in ruolo solo da concorso. 

Dopo il piano straordinario di assunzioni, il Ministero starebbe studiando un  sistema che riserva a seconda fascia Graduatoria istituto il 50% di assunzioni. Miur smentisce Conitp: dopo svuotamento Gae in ruolo solo da concorso. 

ConItp: i concorsi ci saranno, ma si pensa a 50% posti riservati a seconda fascia GI

La notizia ci giunge dal ConItp che ci ha inviato un comunicato che resoconta di un incontro con il direttore generale del Ministero dell’istruzione dott. Luciano Chiappetta.

Secondo quanto leggiamo nel comunicato, confermatoci dal Prof Guastaferro Crescenzo (che abbiamo raggiunto per telefono) presente all'incontro , non ci sarebbe alcuna apertura per gli iscritti in seconda fascia delle Graduatorie di istituto per un loro eventuale ingresso nelle Graduatorie ad esaurimento.

Il MIUR è comunque consapevole di poter soccombere nei tribunali, quindi, leggiamo nel comunicato, solo a seguito di "eventuali sentenze positive dei tribunali si potrebbe procedere a tale inserimento".

Per quanto riguarda il futuro sistema di reclutamento, il comunicato sostiene che al MIUR si starebbe studiando un sistema che consentirebbe di assumere il 50% dei docenti dalla seconda fascia delle Graduatorie d'Istituto e il 50% da concorso. Il tutto, ovviamente, dopo l'assunzione di tutti i precari delle Graduatorie ad esaurimento previsto dal piano straordinario contenuto nelle linee guida del Governo "La Buona scuola" e finanziate dalla Legge di stabilità.

Seguici anche su FaceBook per essere informato sui futuri concorsi. Lo fanno in 164 mila

Una soluzione che non farebbe altro se non rigenerare il sistema attuale che prevede la divisione al 50% dei posti disponibili tra Graduatorie ad esaurimento e concorso a cattedra. In pratica si sostituirebbe la GaE con la seconda fascia d'istituto.

Notizia che ci ha lasciati sorpresi, dato che nel testo delle linee guida per la riforma "La Buona scuola" si fa riferimento ad assunzioni solo da concorso e che il concetto è stato ribadito più volte nelle interrogazioni parlamentari che hanno affrontato l'argomento. Lo stesso Sottosegretario Toccafondi ha, recentemente confermato (si tratta di una interrogazione parlamentare) che "a scuola si entra per concorso".

Certo, non sarebbe il primo passo indietro del Governo nei confronti delle linee guida della riforma. Se così fosse gli iscritti delle GI avrebbero motivo di poter sperare.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur