Al Miur persone del mesterie e non mestieranti! Lettera

di redazione
ipsef

item-thumbnail

inviato da Mario Bocola – È di qualche giorno fa la notizia diffusa della lista dei ministri del prossimo governo che uscirà dalle elezioni politiche del 4 marzo 2018.

Dal Movimento 5 Stelle è stato fatto il nome del Dirigente Scolastico Salvatore Giuliano dell’IIS “E. Majorana” di Brindisi, una persona competente perché conosce bene e a fondo i problemi della scuola italiana. Dalla destra fuori dal cilindro esce, invece, il nome di Mara Carfagna quale Ministro dell’Istruzione.

Con un passato da soubrette, catapultata nella politica, ci chiediamo quali competenze abbia per ricoprire quel ruolo? È mai stata in classe a contatto con gli alunni? Ha insegnato in una scuola, conosce a fondo i problemi della scuola italiana? La risposta a questa domanda non la sappiamo dare e, forse, non la sapremo mai fornire. Certo, sta di fatto, che la scuola italiana sta attraversando un momento difficile, osiamo dire il momento più complesso della storia repubblicana.

La scuola ha sempre avuto ministri di fattura democristiana che hanno traghettato la scuola, ma ora negli ultimi anni il peso politico della scuola è venuto sempre meno tanto che nemmeno il titolo di studio come la laurea conta più. Ora è fondamentale sapersi proporre, avere una certa spigliatezza, un passato in televisione ed eccoti che si viene promossi ad alte cariche istituzionali.

Se vogliamo veramente risollevare la scuola ci vogliono PERSONE del mestiere e non mestieranti.

Versione stampabile
anief
soloformazione