AGI. Il 50% boccia la proposta Poletti sul taglio delle vacanze agli studenti

di Giulia Boffa
ipsef

 L' agenzia di stampa AGI ha lanciato un sondaggio sulla proposta di ridurre le vacanze scolastiche estive, che ha spaccato l'opinione pubblica.

 L' agenzia di stampa AGI ha lanciato un sondaggio sulla proposta di ridurre le vacanze scolastiche estive, che ha spaccato l'opinione pubblica. Per la metà di quanti hanno risposto al sondaggio sull'applicazione News Republic, l'idea lanciata dal ministro per il lavoro, Giuliano Poletti, è da bocciare.

"I miei figli d'estate sono andati sempre al magazzino della frutta a spostare le casse" aveva detto Poletti, "Un mese di vacanza va bene, un mese e mezzo, va bene, ma che ci sia un obbligo a farne tre perché, altrimenti, se vai un mese a fare la formazione, non va bene".

 Le parole di Poletti sono condivise dal 26% di quanti hanno risposto al sondaggio: è giusto ridurre le vacanze per aiutare i genitori che lavorano. Un altro 24% ritiene che i tre mesi vadano mantenuti, ma distribuiti nell'anno, mentre il restante 50% non vuole cambiare le cose perché "i ragazzi devono riposare".

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief
voglioinsegnare