Aggressioni nelle scuole. FLC CGIL: bene che il Ministero si costituisca parte civile

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Comunicato FLC CGIL – Abbiamo appreso con soddisfazione le dichiarazioni del Ministro dell’Istruzione, Marco Bussetti, che ha manifestato l’intenzione di costituirsi parte civile in ogni procedimento attivato con querela a seguito di aggressioni che dovessero subire docenti, dirigenti e personale scolastico.

E’ quanto abbiamo chiesto fin da subito al primo manifestarsi delle aggressioni che si sono poi susseguite in un crescendo impressionante in questi ultimi mesi.

Contemporaneamente abbiamo dichiarato per primi la nostra disponibilità a costituirci parte civile, avendo ben chiaro che per noi le responsabilità degli alunni vanno ben distinte da quelle dei genitori e vanno sanzionate con gli strumenti attualmente a disposizione della scuola dell’autonomia.

Per affrontare a tutto campo la tematica con tutti i suoi risvolti civili, sociali, pedagogico/didattici la FLC CGIL organizza un Convegno nazionale il 10 luglio 2018 a Roma a cui parteciperà lo stesso Ministro Bussetti.

Violenze contro i docenti, Bussetti: Miur parte civile nei processi.

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione