Aggiornamento graduatorie terza fascia ATA: tipologie domanda, la certificazione digitale, convalida punteggio. Le indicazioni nella NOTA MIM

WhatsApp
Telegram

Dopo la pubblicazione del decreto e della guida sull’aggiornamento delle graduatorie di terza fascia ATA il Ministero ha pubblicato la nota con le indicazioni utili. Viene spiegato in sintesi come funzionano le varie tipologie di domanda, le novità del CCNL con l’operatore scolastico e la certificazione digitale.

Presentazione domanda

Le istanze sono prodotte unicamente in modalità telematica attraverso l’applicazione POLIS, previo possesso delle credenziali SPID.

Tutte le informazioni utili ai fini dell’accesso al sistema POLIS e al servizio specifico “Istanze on line” sono rinvenibili all’indirizzo www.istruzione.it/polis/Istanzeonline.htm

Le istanze presentate con modalità diverse non saranno prese in considerazione.

Le domande di partecipazione alla procedura potranno essere presentate dal 28 maggio al 28 giugno.

Indicazioni sulla tipologia delle domande

La domanda di primo inserimento o di conferma/aggiornamento deve essere prodotta per la stessa ed unica provincia.

Conferma/aggiornamento

Gli aspiranti già inclusi nelle graduatorie di circolo e di istituto di terza fascia del precedente triennio di validità, fermo restando il possesso dei requisiti di accesso alla procedura in esame, dovranno presentare domanda di conferma nel caso in cui non abbiano conseguito nuovi titoli di valutazione rispetto al triennio precedente, mentre dovranno compilare la domanda di aggiornamento esclusivamente per le informazioni relative a titoli di cultura o servizi non dichiarati in precedenza.

Nel caso di domanda di conferma i titoli di preferenza già posseduti non verranno riconfermati e non sarà possibile inserirli, pertanto qualora occorra averli nuovamente riconosciuti, va presentata la domanda di aggiornamento.

Agli aspiranti che presentino domanda di conferma per il/i medesimo/i profilo/i professionale/i per la medesima o diversa provincia, sarà assegnato il punteggio con cui figurano nelle graduatorie di terza fascia del precedente triennio sulla base dei titoli presentati in occasione della costituzione delle graduatorie di circolo e di istituto formulate in base al D.M. 3 marzo 2021, n. 50, o il punteggio eventualmente rettificato a seguito delle verifiche effettuate dalle istituzioni scolastiche competenti.

Inserimento

L’aspirante dovrà, invece, presentare domanda di inserimento nei casi di prima iscrizione nelle graduatorie di istituto e in tal caso dovrà specificare il profilo professionale, i titoli di accesso al profilo richiesto, eventuali titoli di cultura e servizio valutabili ai sensi della tabella annessa al decreto, eventuali titoli di preferenza, nonché i titoli di accesso, limitatamente al diploma di maturità, ai laboratori per il profilo professionale di assistente tecnico.

Depennamento

Dovranno presentare domanda di depennamento dalle graduatorie di attuale iscrizione coloro che siano già inclusi nelle graduatorie permanenti o ad esaurimento e intendano iscriversi nelle graduatorie di istituto di diversa provincia. Il suddetto depennamento avrà efficacia dalla data di pubblicazione delle graduatorie definitive di terza fascia.

Scelta 30 scuole

Nella domanda l’aspirante è chiamato anche ad indicare, ai fini dell’inclusione nelle rispettive graduatorie di circolo e d’istituto di terza fascia, sino a un massimo di 30 istituzioni scolastiche nella medesima provincia che saranno valide per tutti i profili professionali cui l’interessato ha titolo. Nel limite delle trenta istituzioni scolastiche, viene automaticamente inclusa l’istituzione scolastica destinataria dell’istanza.

La certificazione internazionale di alfabetizzazione digitale

Si precisa che per certificazione internazionale di alfabetizzazione informatica deve intendersi, ai sensi della Dichiarazione Congiunta n. 5 allegata al nuovo CCNL, “la certificazione rilasciata da un ente accreditato presso l’ente di accreditamento nazionale che attesta la competenza e l’indipendenza degli organismi di certificazione e la conformità delle certificazioni ai framework europei. Tale certificazione deve essere registrata presso il medesimo ente di accreditamento, essere in corso di validità all’atto dell’iscrizione in graduatoria, attestare il superamento di un test finale relativo all’acquisizione delle competenze informatiche richieste, tra le quali: conoscenza dei sistemi operativi, di word processor, di fogli elettronici, di gestione della posta elettronica”.

La nota conferma che si può acquisire entro il 30 aprile 2025.

Convalida punteggio

I titoli di servizio e di cultura dichiarati dall’aspirante e convalidati a sistema dal dirigente dell’istituzione scolastica con la quale l’aspirante stipulerà il primo contratto di supplenza, rimarranno utili per il conferimento di supplenze dalle graduatorie di circolo o d’istituto di terza fascia anche nei trienni a venire.

Le istituzioni scolastiche chiamate a valutare le domande, i titoli e attribuire il punteggio potranno utilizzare l’apposita applicazione telematica resa disponibile dall’Amministrazione.

NOTA

Leggi anche

Graduatorie terza fascia ATA, tutto quello che c’è da sapere. Con VIDEOGUIDA completa. Lo SPECIALE

ATA, la certificazione internazionale di alfabetizzazione digitale diventa requisito di accesso per le graduatorie terza fascia. ESAMI ONLINE APERTI

WhatsApp
Telegram
Pubblicato in ATA

Abilitazione all’insegnamento 30 CFU. Corsi Abilitanti online attivi! Università Dante Alighieri