Aggiornamento graduatorie di istituto: valutazione servizio in II fascia

Di Lalla
WhatsApp
Telegram

red – La valutazione dei titoli (culturali e di servizio) per la II fascia delle graduatorie di istituto avviene con la tabella A. Vediamo quali sono le specificità per il servizio di insegnamento.

red – La valutazione dei titoli (culturali e di servizio) per la II fascia delle graduatorie di istituto avviene con la tabella A. Vediamo quali sono le specificità per il servizio di insegnamento.

Leggi la tabella di valutazione dei titoli

N.B. Le indicazioni sono state confermate nella nota Miur di chiarimenti del 23 giugno 2014

N.B. 
1) Non sono valutabili servizi svolti senza il titolo di studio E’ valutabile solo il servizio di insegnamento prestato con il possesso del titolo di studio prescritto dalla normativa vigente all’epoca della nomina e relativo alla classe di concorso o posto per il quale si chiede l’inserimento in graduatoria.

2) Decurtazione servizio 
Non sarà possibile valutare anni di servizio coincidenti con la durata legale dei corsi di studio, qualora l’abilitazione sia utilizzata come titolo di accesso.

Per quanto riguarda i docenti abilitati con TFA, il Miur ha chiarito con la nota del 10 giugno 2014 "Ai fini della decurtazione del servizio coincidente con l’anno di durata legale del corso, l’a.a. di riferimento per il TFA è il 2012/13, in quanto anno di effettivo svolgimento del percorso. Qualora l’anno indicato fosse diverso, le segreterie procederanno d’ufficio alla correzione e contatteranno l’aspirante per la dichiarazione del servizio eventualmente svolto e dei titoli conseguiti nell’anno erroneamente indicato"

Seguici su Facebook, tante indicazioni sulle graduatorie di istituto

3) il servizio per primaria/infanzia non vale per la secondaria e viceversa

Il servizio prestato nella scuola dell’infanzia, nella scuola primaria e in qualità di personale educativo è valutabile esclusivamente per le graduatorie relative a tali tipi di scuole o di attività;
Il servizio prestato nella scuola secondaria di primo e di secondo grado è valutabile esclusivamente per le graduatorie relative a tali tipi di scuole;

Criteri
Servizi prestati fino all’a.s. 2012/13. E’ possibile far valutare servizi contemporanei, fino al raggiungimento di 12 punti per classe di concorso o posto di insegnamento. Prima dell’a.s. 2003/04 non esisteva il concetto di “servizio non specifico”, per cui si può richiedere la valutazione di servizi specifici per la singola classe di concorso, anche se si supera la valutazione di 6 mesi per anno scolastico.

Servizi prestati dall’a.s. 2003/04. E’ consentita la valutazione di un periodo massimo di 6 mesi di servizio per ciascun anno scolastico.

Il servizio prestato contemporaneamente in più insegnamenti o in più classi di concorso è valutato per una sola graduatoria, a scelta dell’interessato, a decorrere dall’a.s. 2003/04

Il servizio specifico e non specifico, complessivamente prestato in ciascun anno scolastico, si valuta una sola volta, per un massimo di 6 mesi.

Servizio non specifico

Il servizio prestato nelle scuole statali o paritarie o nei percorsi di formazione professionale di cui al capo III del decreto legislativo 17 ottobre 2005, n. 226, in classe di concorso o posto di insegnamento diverso da quello cui si riferisce la graduatoria è valutato nella misura del 50 per cento del punteggio previsto al punto B.1), a decorrere dall’a.s. 2003/04

Doppio punteggio scuole di montagna

Il servizio prestato dall’a.s. 2003/04 all’a.s. 2006/07 nelle scuole primarie pluriclassi dei Comuni di montagna, di cui alla legge 1° marzo 1957, n. 90, nonché nelle scuole delle isole minori e degli istituti penitenziari è valutato in misura doppia.

Servizio nei centri di formazione professionale

E’ la novità dell’aggiornamento delle graduatorie di istituto 2014/16.

E’ valutabile ai sensi del punto B.1) il servizio svolto a partire dall’anno scolastico 2008/09 nei centri di formazione professionale, limitatamente ai corsi accreditati dalle Regioni per garantire l’assolvimento dell’obbligo di istruzione, se il servizio è stato svolto per l’intera durata del progetto formativo. Il servizio è valutabile se esso sia riconducibile alle classi di concorso definite dalle tabelle di corrispondenza previste dall’Intesa relativa alle linee guide per la realizzazione di organici raccordi tra i percorsi di istruzione degli istituti professionali statali e i percorsi di istruzione e formazione professionali regionali (Intesa del 16/12/2010) Leggi la guida

Servizio su posto di sostegno

Il servizio svolto nelle attività di sostegno, se prestato con il possesso del prescritto titolo di studio e con il diploma di specializzazione sul sostegno, è valutato in una delle classi di concorso comprese nell’area disciplinare o posto di appartenenza, a scelta dell’interessato e relativamente agli istituti di istruzione secondaria di II grado, anche se prestato in area diversa, in assenza di candidati nell’area di riferimento; in mancanza di detto diploma di specializzazione la valutazione del servizio è riferita alla graduatoria da cui è derivata la posizione utile per il conferimento della nomina

Servizio all’estero

Il servizio d’insegnamento prestato sui posti del contingente statale italiano all’estero, con atto di nomina del Ministero degli Affari Esteri, nonché nelle scuole dell’Unione Europea, riconosciute dagli ordinamenti comunitari, è equiparato al corrispondente servizio prestato in Italia

Servizio scuole militari

Il servizio prestato nelle scuole militari, che rilasciano titoli di studio corrispondenti a quelli della scuola statale, è valutato per intero, se svolto per i medesimi insegnamenti curricolari della scuola statale;

Per i servizi svolti dall’a.s. 2003/04 compilando la pagina 7 del modello A/1 si dichiara
– che per ciascun anno scolastico non è stata richiesta complessivamente, la valutazione dei servizi per più di 6 mesi 
– che ciascun periodo di servizio è stato utilizzato per una sola graduatoria.

E’ obbligatorio indicare:
Anno Scolastico- Tipo servizio (S Scuole statali – P scuole paritarie dal 1/09/2000 – N Scuole non statali, parificate, pareggiate, legalmente riconosciute e autorizzate, F= Progetto )

Periodo di servizio dal…. al…. e i giorni complessivi. Se le informazioni sono entrambe presenti devono essere coerenti. Nel caso in cui non lo fossero, prevale il numero dei giorni complessivi.

Per i servizi svolti con contratto atipico vanno allegati i relativi certificati (ricordarsi di segnalarli nella sezione riassuntiva di pag. 11)

Se il servizio è stato svolto su sostegno flaggare il quadratino corrispondente.

I servizi dichiarati per la graduatoria di istituto di I fascia (quindi graduatoria ad esaurimento) o III fascia possono essere valutati al 50% anche nelle classi di concorso per le quali ci si iscrive in II fascia.

Graduatoria (nota 21) Il campo va indicato nel solo caso in cui si tratti di servizio non specifico, cioè diverso da quello a cui la graduatoria di riferisce.

Il servizio è valutabile come aspecifico solo fra infanzia, primaria e personale educativo da una parte e scuola secondaria dall’altra.

Es. se si sta valutando una graduatoria dell’infanzia, nello spazio per graduatoria aspecifica potrà essere inserita solo primaria e/o personale educativo.

Supervalutazione del servizio: (M, I o P); La supervalutazione è gestita per periodi di servizio dall’a.s. 2003/2004 e fino al 31/08/2007. E’ valido solo sulla graduatoria specifica e può essere selezionato solo per il servizio su scuola statale o paritaria:
 in pluriclasse di scuola primaria di montagna
 in scuola di piccola isola
 in istituti penitenziari

Le guide alla compilazione dei modelli di domanda

WhatsApp
Telegram

Concorso a cattedra ordinario secondaria, il corso: con esempi di prova orale già pronti e simulatore EDISES per la prova scritta. A 150 EURO