Aggiornamento graduatorie di istituto a maggio 2014? Non ci convince

di Lalla
ipsef

red – La nota del Ministero in cui si accenna all’aggiornamento delle "graduatorie dei docenti delle scuole" nel mese di maggio 2014, ci lascia perplessi. Vi spieghiamo il perchè

red – La nota del Ministero in cui si accenna all’aggiornamento delle "graduatorie dei docenti delle scuole" nel mese di maggio 2014, ci lascia perplessi. Vi spieghiamo il perchè

Il Ministero tira fuori dal cilindro questa data, per la quale non sappiamo neanche se c’è stata concertazione con le Organizzazioni sindacali (crediamo di no).

Nella nota, indirizzata peraltro ai Direttori dei conservatori e degli Istituti musicali al fine di attivare i percorsi PAS, si legge "Come è noto le graduatorie dei docenti delle scuole sono aggiornate con cadenza triennale e il prossimo aggiornamento è previsto per il mese di maggio.

Seguici su FaceBook News in tempo reale

Atteso che i corsi di studio PAS non potranno concludersi entro tale termine e al fine di corrispondere anche alle aspettative di tutti i nuovi abilitati, verrà comunque loro assicurato l’inserimento in testa alla graduatoria di III fascia con apposito decreto in corso di emanazione"

Dalla nota emerge dunque che bisogna essere in possesso del titolo di abilitazione alla scadenza di presentazione delle domande per le graduatorie di istituto per aspirare all’inserimento in II fascia (la fascia riservata ai docenti abilitati non inseriti nelle Graduatorie ad esaurimento). In caso contrario, nel periodo di chiusura delle graduatorie (avranno validità un triennio, dal 2014/15 al 2016/17) i nuovi abilitati potranno aspirare alla priorità nella III fascia, in attesa della riapertura, come già annunciato dal Ministro nel comunicato del 18 gennaio u.s.

Veniamo ai candidati PAS, per i quali la nota è stata una sorta di doccia fredda. Altro sarebbe stato infatti leggervi "luglio", piuttosto che maggio. Tuttavia, a nostro parere, bisogna precisare cosa si intende per "maggio".

Alcune Università hanno già deciso lo scaglionamento dei candidati in più annualità o addirittura l’attivazione del corso nei prossimi anni accademici e non nel 2013/14. Per questi docenti il tragitto sembra essere segnato da questo "decreto in corso di emanazione" ed esso potrebbe essere considerato un buon compromesso: poichè le graduatorie saranno chiuse per un triennio, il titolo acquisito negli anni intermedi sarà valorizzato come priorità all’interno della III fascia. 
La FLC CGIL ne aveva accennato qualche settimana fa "Ovviamente non in tutte le realtà sarà possibile svolgere i corsi nel solo primo anno e quindi sarà necessario individuare strumenti normativi che permettano di anno in anno, di poter far valere l’abilitazione conseguita. Questo non vale solo per i PAS ma anche per le abilitazioni conseguite con il TFA ordinario in modo da rispondere alle legittime aspettative di lavoro dei docenti abilitati"  

Rimane invece il problema dei docenti che stanno frequentando o cominceranno a frequentare (la maggior parte dei corsi probabilmente avrà inizio a marzo 2014) nell’a.a. 2013/14

Per essi un aggiornamento a maggio potrebbe compromettere, per pochi giorni, l’iscrizione in II fascia delle graduatorie di istituto. E riteniamo non sia questo l’intento del Ministero. D’altronde, avrebbe anche poco senso. 

Il dm n. 45 del 22 novembre 2013 affermava, a proposito di date di apertura e chiusura dei corsi PAS

"I corsi dovranno iniziare preferibilmente entro la seconda metà del mese di dicembre 2013 e terminare possibilmente entro la prima decade del mese di giugno 2014 . Gli esami di abilitazione dovranno essere svolti entro la fine del mese di luglio 2014"

A dicembre 2013 non c’è stato l’avvio di nessun corso, però dai piani didattici e organizzativi pubblicati da alcune università si può desumere che ci saranno Università che termineranno i corsi maggio/giugno e organizzeranno l’esame finale nelle settimane successive.

Allora, se il Ministero veramente vorrà aggiornare le graduatorie di istituto a maggio, vi sarà una bella differenza se la data di scadenza per la presentazione della domanda verrà posta al 30 maggio piuttosto che al 30 giugno (ci sembra più realistico propendere per la seconda data e andare possibilmente oltre, come è stato di consuetudine.

Vi è anche da considerare che l’aggiornamento delle graduatorie di istituto sarà successivo a quello delle Graduatorie ad esaurimento, per il quale non è stato ancora avviato alcun provvedimento.

L’ultimo aggiornamento delle graduatorie ha avuto scadenza 1° giugno 2011 per le Graduatorie ad esaurimento, mentre la presentazione delle domande per le Graduatorie di istituto è avvenuta entro il 16 agosto 2011. Se è certamente da auspicare che non si arrivi a tale data (le segreterie poi non fanno in tempo a redigere le graduatorie in tempo per l’inizio delle lezioni), certo una anticipazione così alta a maggio lascia perplessi.

La data, maggio 2014, posta in maniera così "brutale" dal Ministero nella nota del 30 gennaio, forse potrebbe non essere così sbagliata, qualora contempli l’accesso ai candidati PAS dell’annualità 2013/14 che concludano i corsi entro i termini indicati dal dm n. 45 del 22 novembre 2013 e dei candidati che nella sessione estiva conseguiranno il titolo di Laurea in Scienze della formazione primaria.

Pertanto, bisogna ancora attendere gli incontri con le Organizzazioni sindacali per decidere la data definitiva per dare avvio alle operazioni. Ci sembra più realistico pensare che maggio possa essere una data buona per concludere l’aggiornamento delle Graduatorie ad esaurimento, propedeutico a quello delle graduatorie di istituto, che dovrà necessariamente essere successivo.

Nel mese di ottobre, in maniera informale, il sindacato Conitp aveva riferito " il direttore Chiappetta ha annunciato che non ci sarà alcun anticipo a dicembre/gennaio delle graduatorie di II e III fascia e molto probabilmente le ordinanze saranno emanate: febbraio/marzo per le graduatorie ad esaurimento e personale ATA delle permanenti, a seguire ci sarà l’emanazione del decreto per l’aggiornamento delle graduatorie del personale docente di II e III fascia tra aprile e maggio e successivamente dopo il mese di giugno/luglio quelle della III fascia del personale AT." tuttavia, posto che ad oggi, febbraio 2014, non ci sono stati ancora incontri per l’aggiornamento delle graduatorie ad esaurimento, possiamo dire che tali date siano da prendere con le "pinze". 

A nostro parere, l’aggiornamento delle graduatorie di istituto è ancora tutto da costruire, al di là di ciò che è indicato nella nota, che comunque rimane un dato di partenza sul quale discutere.  E siamo certi che al Ministero sarà adottata una linea "razionale", che tuteli tutte le categorie di abilitati, se veramente il Ministro vuol inaugurare un nuovo modo di gestire la situazione del precariato.

La nota del Ministero

Aggiornamento graduatorie di istituto a maggio 2014. Chi si abilita dopo tale data avrà priorità nella III fascia

Versione stampabile
soloformazione