Aggiornamento graduatorie Ata e mobilità 2021, reggerà il sistema informatico del Ministero?

Stampa

Ai nastri di partenza l’aggiornamento delle graduatorie Ata di terza fascia. A seguire, nei prossimi giorni, partiranno le operazioni di mobilità del personale scolastico. La domanda che tutti si pongono è: reggerà il sistema informatico del Ministero?

Il primo, vero, banco di prova si avrà a partire dal domani, 22 marzo: dalle ore 9 si aprirà la finestra telematica per l’aggiornamento delle graduatorie Ata di terza fascia che proprio quest’anno è stata spostata interamente online.

La buona notizia è che un importante momento della pubblica amministrazione viene svolto in digitale e dunque non più cartaceo: adesso per inserirsi nelle graduatorie per le supplenze dei profili Ata si potrà accedere con lo spid e la procedura sarà tutta informatizzata.

La “cattiva” notizia è che si attendono oltre due milioni di domande: cartaceo o digitale che sia, ci sarà senz’altro un enorme lavoro per il personale in servizio nelle scuole pronte a ricevere le domande di aspiranti colleghi.

Ma quel che veramente preoccupa è la capacità del sistema informatico del Ministero di poter ricevere il flusso di utenti che fino al 22 aprile si collegheranno su Istanze Online: in passato la piattaforma è andata in tilt per molto meno. L’idea di 2 milioni di utenti chiaramente non fa stare tranquilli.

Graduatorie ATA terza fascia: domande online dal 22 marzo, requisiti di accesso, titoli, servizi. LE GUIDE

Ma non è finita qui: c’è la concreta possibilità che contemporaneamente docenti e personale Ata di ruolo quasi nello stesso arco temporale produrranno la domanda di mobilità: dopo la pubblicazione del decreto sostegni, che vede l‘assenza di una norma sul vincolo quinquennale, appare piuttosto improbabile un ulteriore rallentamento della trattativa Ministero-sindacati sui trasferimenti. Da settimane infatti, l’ordinanza sulla mobilità è stata bloccata proprio dal nodo politico del vincolo quinquennale. Appare dunque probabile che nei prossimi giorni si possa chiudere la trattativa e far partire le domande entro il mese di marzo.

Questa concomitanza dei due “eventi”, ovvero aggiornamento graduatorie Ata e la mobilità, era alla base della richiesta dei sindacati di posticipare le operazioni delle graduatorie Ata.

Ma a Viale Trastevere hanno preferito non rimandare l’apertura dell’aggiornamento confidando in un sistema evidentemente più solido.

Mobilità 2021: vincoli, punteggio, come compilare la domanda [LO SPECIALE]

 

Stampa

Dattilografia + ECDL: 1,60 punti per il personale ATA a soli 150€! Entro il 22/04…