Supplenze GPS: fino a 150 preferenze, come si contano. Cosa significa sintetica e analitica

Stampa

A chiederlo i nostri utenti durante una delle nostre dirette “Question time” per rispondere alle domande sulle graduatorie per le supplenze. In diretta la sindacalista Di Patre della Gilda degli insegnanti.

L’aspirante può esprimere sia preferenze analitiche o puntuali (singole scuole) sia sintetiche (comuni o distretti).

“Preferenze analitiche significa che posso inserire sino a 150 preferenze, indicare le scuole dove voglio lavorare e della classe di concorso. Così, se insegno Italiano Latino e Italiano Latino e Greco posso mettere la preferenza sulla classe di concorso nella quale ho più possibilità”

“La preferenza sintetica significa che si può indicare il comune o il distretto, indicando un gruppo di sedi.”

“Consiglio: meglio scegliere le analitiche, poi se in quel comune o in quel distretto non si trova nessuna preferenza analitica si può scegliere il distretto”

Un’altra lettrice chiede

Sono nelle graduatorie GPS di seconda fascia per la secondaria di secondo grado nella provincia di ***. Oltre alle scelte analitiche, ho selezionato anche scelte sintetiche per distretto che comprendono più istituti, ma la scelta per distretto vale 1, cioè non mi permette di vedere il numero reale di scuole a cui sono arrivata, come faccio a sapere se ho raggiunto o addirittura superato le 150 scuole? Cosa devo fare? devo mettermi a contare le scuole di ciascun distretto e fare da sola il conteggio delle scuole? se dovessi per sbaglio inserire più di 150 scuole la mia pratica è considerata valida?

Ribadiamo: si possono esprimere fino a 150 preferenze, non fino a 150 scuole. Pertanto la preferenze sintetica distretto o comune valgono 1, indipendentemente dal numero di scuole comprese.

Complessivamente quindi le scuole potranno essere molte più di 150, l’importante è rispettare il massimo delle 150 preferenze.

Attenzione alla FAQ del MInistero per chi partecipa sia per il ruolo che per le supplenze

  1. Esiste la possibilità di indicare preferenze diverse per le supplenze annuali finalizzate alla nomina in ruolo (D.L. 73/2021, art.59 comma 4) e per le supplenze annuali / fino al termine delle attività didattiche?
    All’interno dell’Istanza esistono due sezioni:
    Espressione preferenze supplenze annuali finalizzate alla nomina in ruolo (D.L. 73/2021, art.59 comma 4): da compilare a cura degli aspiranti in possesso dei requisiti previsti dal (D.L. 73/2021, art.59 comma 4).
    Espressione preferenze supplenze annuali / fino al termine delle attività didattiche: può essere compilata da tutti gli aspiranti inclusi nelle GaE, che non hanno già ottenuto la nomina in ruolo, e quelli inclusi nelle GPS.
  2. Quante preferenze è possibile esprimere?
    Per ciascuna delle due sezioni è possibile indicare 150 preferenze per tutti gli insegnamenti per cui l’aspirante ha l’inclusione in graduatoria.

Le preferenze sono max 150, indipendentemente dal numero di graduatorie per le quali partecipo.

Queste le indicazioni del sindacato UIL 

Possono essere inserite fino a 150 preferenze, (complessivamente espresse per tutte le graduatorie), attraverso i codici di scuola, comune e distretto per ogni provincia per la quale l’aspirante è inserito in graduatoria (es. se un aspirante è inserito nelle GAE in una provincia e nelle GPS in diversa provincia, per ciascuna procedura ha a disposizione fino a 150 preferenze).

Nel limite delle 150 preferenze non ci sono vincoli rispetto al numero di tipologia di preferenza da poter inserire nella domanda (possono essere espresse tutte scuole o tutti comuni o anche tutti distretti o una parte di scuole e i comuni per le restanti preferenze e così via).”

La preferenza sintetica (distretto o comune) è vantaggiosa? 

Sì, per tanti motivi. Le preferenze sintetiche permettono di esprimere con una sola scelta tutte le scuole incluse, che saranno trattate in base al codice alfanumerico dell’istituzione scolastica.

Questo assicurerà all’aspirante la possibilità di poter concorrere ai posti disponibili in base alla posizione occupata e alle scelte effettuate.

La preferenza sintetica (comune e distretto) è particolarmente importante nelle province più ampie, perché permette di indicare con una sola preferenza più scuole, in modo da aumentare le possibilità di assunzione.

Inoltre, come segnalato da Cisl Scuola “Coprendo l’intero territorio provinciale attraverso l’espressione di tutti i codici di scuola o dei codici sintetici sarà possibile concorrere anche per i posti disponibili di cui gli uffici avranno conoscenza dopo la chiusura delle domande ma in tempo utile prima della chiusura delle funzioni prima che il programma elabori l’assegnazione dei posti. ”

Posso indicare alcune scuole anche se nel prospetto delle disponibilità pubblicato dall’Ufficio Scolastico non ci sono supplenze per la mia classe di concorso?

La risposta è affermativa, perché le disponibilità potrebbero ancora variare. Inoltre, se concorro all’assegnazione su posti di sostegno da graduatorie incrociate, potrei essere nominato anche in scuole in cui non è presente la mia classe di concorso.

Docente inserito per più classi di concorso: come indica che vuole essere assunto con priorità in una di esse?

A rispondere in questo caso è il Ministero nel focus sulla scelta delle  preferenze:

“L’aspirante presente su più graduatorie può scegliere l’insegnamento di interesse e, per esso, indicare le preferenze territoriali di proprio gradimento (puntuali o sintetiche), specificandone l’ordine.

Nel caso l’aspirante fosse incluso su più insegnamenti e volesse esprimere priorità rispetto ad uno di essi, deve indicare prioritariamente tutte le preferenze di interesse (per scuola/sintetiche) per l’insegnamento maggiormente desiderato, e poi procedere con le preferenze per gli altri insegnamenti. “

Per ogni preferenza l’aspirante indica: 31 agosto, 30 giugno o spezzone o anche tutti e tre per la stessa preferenza.

Di questo e altro si parlerà nel nuovo appuntamento di Orizzonte Scuola TV oggi in diretta alle 14.30 con il Prof. Paolo Pizzo della segreteria nazionale UIL Scuola

Incarichi da Gps e supplenze, tutte le risposte alle domande più frequenti. Rivedi il QUESTION TIME

Stampa

Nel prossimo incontro de L’Eco digitale di Eurosogia parleremo di: “Il coding nella scuola del primo ciclo: imparare divertendosi”