Aggiornamento GPS, il Ministero ai sindacati: “Rinvio al 2023-24 con nuove regole”. Prossimo incontro giovedì 27 gennaio

WhatsApp
Telegram

Non solo il tavolo sulla sicurezza e l’aggiornamento sulle misure anti Covid-19 nelle scuole, oggi si è tenuto anche l’incontro tra le forze sindacali e il Ministero dell’Istruzione. 

In base a quanto segnala la Uil Scuola, il Ministero ha presentato una bozza di nuovo regolamento per le supplenze che sostituirebbe l’ordinanza ministeriale del 2020.

Nuove regole per la costituzione delle graduatorie provinciali delle supplenze (GPS) e delle relative graduatorie di istituto di I e II fascia.

Ecco cosa si prevede:

Il rinvio all’a.s. 2023/24 dell’aggiornamento (e dei possibili nuovi inserimenti) delle graduatorie provinciali per le supplenze (GPS) e delle connesse Graduatorie di Istituto di II e III fascia con validità triennale;

Eliminazione, a partire dall’a.s. 2023/24, delle graduatorie provinciali per le supplenze (GPS) di II fascia della scuola dell’infanzia e della primaria al momento costituite dai laureandi in Scienze della Formazione Primaria;
Conferma, a partire dall’a.s. 2022/23, della procedura esclusivamente online per il conferimento delle supplenze al 31/8 e 30/6 dalle Graduatorie ad Esaurimento e da quelle Provinciali;

Nuove regole sugli effetti relativi alle rinunce e agli abbandoni del servizio, a partire già dall’a.s. 2022/23, in cui è anche prevista la cancellazione dalle relative graduatorie per tutto il periodo di vigenza delle stesse;

Nella scuola di I e II grado ripristino, già dall’a.s. 2022/23, della possibilità per il supplente di partecipare all’assegnazione degli spezzoni pari o inferiori alle 6 ore nella scuola in cui è già in servizio.

Secondo la bozza di regolamento presentata dall’amministrazione, quindi, ci sarebbe un rinvio dell’aggiornamento e dei nuovi inserimenti per le GPS e per le GI di II e III fascia al prossimo anno scolastico (2023/24), e l’introduzione di un regolamento che andrebbe a sostituire integralmente l’Ordinanza Ministeriale n. 60/2020 stabilendo nuove regole.

Il Ministero ha aggiornato l’incontro a giovedì 27 gennaio.

Critica la Uil Scuola,  presente all’incontro con Paolo Pizzo e Pasquale Raimondo: “Basta assumere supplenti senza titolo. Si proceda con l’aggiornamento. Procedura online da definire in più fasi. Per la UIL bisogna lavorare affinché l’aggiornamento si preveda già per l’a.s. 2022/23 che potrebbe anche essere effettuata con graduatorie aggiuntive, con le vecchie norme in attesa dell’approvazione del regolamento da attuare nell’anno scolastico successivo”.

WhatsApp
Telegram

Perché scegliere il Corso di Preparazione al Concorso per Dirigente scolastico di Eurosofia?