Aggiornamento GPS e graduatorie di istituto, preferenza n. 18, Figli a carico: i requisiti

WhatsApp
Telegram

Fino alle 23,59 del 31 maggio è possibile presentare domanda per l’aggiornamento delle graduatorie provinciali per le supplenze, GPS, e di istituto (max 20 scuole per ogni classe di concorso). Nell’istanza, disponibile su Polis Istanze online, una sezione è dedicata ai titoli di preferenza. Quando è possibile inserire la 18 Figli a carico

La domanda si presenta su Istanze on line entro il 31 maggio 2022 (h. 23,59) La NOTA

Titoli di preferenza

L’aspirante può inserire più titoli di preferenza spuntando le apposite caselle.

Abbiamo pubblicato in precedenza una guida per l’inserimento dei titoli di preferenza

Figli a carico

Tra i titoli di preferenza la 18 è dedicata ai figli a carico.

Come spiegato dalla sindacalista della Flc Cgil, Manuela Pascarella, durante un question time su Orizzonte Scuola tv, il figlio deve essere nato. Dunque non è possibile fleggare la preferenza figli a carico se si è ancora in gravidanza.

Dall’anno d’imposta 2019, la dicitura di figlio a carico prevede due requisiti

  • figlio fino a 24 anni di età con un reddito complessivo uguale o inferiore a 4.000 euro
  • figlio di età superiore a 24 anni ma  con reddito non superiore a € 2.840,51

I figli, anche se naturali riconosciuti, adottivi, affidati o affiliati, sono considerati a carico di ciascun genitore se fino alla scadenza del termine di presentazione della domanda, non hanno un reddito proprio o un reddito come indicato precedentemente.

La definizione di “figlio a carico” infatti non è di tipo fiscale (circostanza che potrebbe anche variare), ma fa riferimento al nucleo familiare, e infatti non è insolito che docenti coniugi, inseriti entrambi nelle Graduatorie per le supplenze, possano beneficiare entrambi della suddetta preferenza.

La sezione nell’istanza:

Aggiornamento GPS graduatorie provinciali e di istituto, scadenza 31 maggio: tutte le info, con VIDEO GUIDA e Guide per IMMAGINI

WhatsApp
Telegram

A luglio, in tutta Italia, partecipa ai nuovi “Workshop formativi: pensare da dirigente scolastico” organizzati da Eurosofia