Argomenti Chiedilo a Lalla

Tutti gli argomenti

Aggiornamento GPS 2024 anticipato a marzo – aprile, non si potranno maturare i 12 punti del servizio 2023/24?

WhatsApp
Telegram

Anche l’aggiornamento delle Gps 2024 catalizzerà l’attenzione nelle prossime settimane da qui fino alla primavera: il Ministero ha comunicato che a breve sarà pubblicata l’ordinanza ministeriale.

L’aggiornamento GPS 2024/26

Come abbiamo riportato, le funzioni per la presentazione delle istanze saranno aperte per un periodo di 20 giorni a partire dalla data di pubblicazione dell’ordinanza.

Le operazioni, segnalano i sindacati, seguiranno la tempistica

  • aggiornamento GaE – circa 15 giorni
  • riapertura e aggiornamento GPS: 20 giorni

Le date non sono state ancora comunicate perché non sono ancora completi gli adempimenti per la pubblicazione dei decreti.

Per le GPS infatti si deve attendere infatti l’approvazione definitiva del Milleproroghe, che permette al Ministero di agire ancora con una Ordinanza e la pubblicazione del nuovo Decreto sul riordino delle classi di concorso.

Pertanto al momento è stata data come tempistica: marzo – aprile, ma non sappiamo  né le date definitive né se ci saranno slittamenti in avanti.

Modifica ai requisiti di accesso seconda fascia

Accolte con favore dai sindacati le modifiche ai titoli di accesso per seconda fascia (per prima fascia è confermato il possesso dell’abilitazione entro la data di scadenza per la presentazione della domanda). Leggi i requisiti previsti dalla BOZZA

I 12 punti del servizio svolto nel 2023/24

In GPS i 12 punti di servizio specifico vengono attribuiti per

  • servizio svolto per almeno 166 giorni
  • servizio ininterrotto dal 1° febbraio agli scrutini

Il docente che ha un contratto dal 1° settembre al 31 agosto /30 giugno 2024 matura i 12 punti di servizio il 16 marzo, per cui non ci saranno problemi. Lo stesso probabilmente per chi ha assunto servizio a fine settembre /ottobre e raggiungerà il numero minimo di giorni di servizio per avere i 12 punti entro la data di scadenza per la presentazione della domanda.

Discorso diverso per chi ha supplenze non continuative o contratto solo dal 1° febbraio.

Nel corso del Question Time in diretta su OS TV del 7 febbraio un nostro lettore ha chiesto: “Per chi ha contratto dal 1 febbraio fino a fine scrutini potrà portare in GPS i 12 punti come è avvenuto negli anni precedenti?”

A rispondere Sonia Cannas, esperta di normativa scolastica.

Conterà tutto il servizio entro la scadenza delle domande“, spiega l’esperta in apertura.

Dato che il Ministero ha manifestato la volontà di voler anticipare le tempistiche, “probabilmente chi matura l’annualità con il servizio continuativo dal 1° febbraio fino agli scrutini non farà in tempo per quest’anno“, prosegue Cannas.

Si potrà comunque inserire tutto il servizio che si svolgerà fino alla data ultima della presentazione delle istanze e poi all’aggiornamento successivo potrà modificare aggiungendo la porzione di giorni che non potrà inserire quest’anno”, conclude.

L’aggiornamento del 2022 prevedeva di inserire tutto il servizio

Nel 2022 la data ultima della presentazione della domanda era il 31 maggio, data ben più avanti rispetto a quella che si prospetta nel 2024. Nonostante ciò il Ministero diede la possibilità di inserire il servizio totale (anche ancora da svolgere ) e di confermarlo successivamente entro una data stabilita nel mese di luglio, in modo da non far perdere punti preziosi agli aspiranti.

Nei report sindacali, per il biennio 2024/26, non viene citata questa possibilità tuttavia bisognerà ancora fare degli approfondimenti in merito.

Conseguenze mancata valutazione servizio intero del 2023/24

Una previsione del genere (valutazione servizio solo fino alla data di scadenza per la presentazione della domanda) potrebbe avere conseguenze importanti. Tralasciando la “perdita di punteggio” per la specifica graduatoria o per quella in cui il servizio viene fatto valutare come non specifico, va anche detto che l’annualità di servizio è utile per il raggiungimento dei 3 anni di servizio per l’inserimento in seconda fascia delle GPS sostegno.

Chi non dovesse poter conteggiare per intero l’annualità del 2023/24 rischia di non potersi inserire in quella graduatoria, così importante ai fini delle supplenze. In questo caso infatti servono addirittura 180 giorni di servizio, ossia l’annualità.

Nel 2022 scriveva infatti il Ministero

“Qualora detto servizio concorra alle tre annualità previste per la partecipazione alle graduatorie di sostegno di seconda fascia, l’aspirante, inserito con riserva entro il termine di presentazione istanze, in assenza dei 180 giorni di servizio perderà il diritto a partecipare alla seconda fascia di sostegno.  ”

ASCOLTA LA RISPOSTA DI SONIA CANNAS AL MINUTO 21:49 

TUTTE LE RISPOSTE

Valutazione servizi

Schema calcolo punteggio servizio scuole statali e paritarie

Le risposte ai quesiti

È possibile inviare un quesito all’indirizzo [email protected] (non è assicurata risposta individuale ma la trattazione di tematiche generali).

È possibile seguire gli aggiornamenti tramite il tag Graduatorie di istituto e Supplenze

Vuoi aumentare il tuo punteggio? 

WhatsApp
Telegram
Chiedilo a Lalla

Invia il tuo quesito a [email protected]
Le domande e le risposte saranno rese pubbliche, non si accettano richieste di anonimato o di consulenza privata.

Concorso docenti 2024, ecco le date per lo scritto: 6 LIVE per superarlo. Prezzo sconto 59 euro. Guarda il calendario