GPS, aggiornamento e primi inserimenti: le supplenze alla primaria senza titolo daranno punteggio?

WhatsApp
Telegram

Supplenze anno scolastico 2021/22: numerosi docenti ci chiedono se un eventuale servizio di insegnamento svolto senza avere titolo di accesso a quell’insegnamento, possa essere valutato come non specifico per la classe di concorso in cui si è inseriti in GPS o ci si inserirà per il prossimo biennio.

A chiederlo in maniera specifica docenti inseriti in GPS di classi di concorso per le quali non c’è un numero elevato di supplenze perchè l’insegnamento è specifico e non generalizzato per tutte le scuole. Oppure docenti che occupano in graduatoria una posizione tale da non consentire di poter accedere, almeno per il momento, ad un incarico.

E adesso che ci appresta ad aggiornare la posizione in graduatoria o ad inserirsi per la prima volta in GPS, il dubbio diventa stringente: il servizio svolto senza titolo alla primaria, su posto comune o sostegno, da docenti laureati per la secondaria, potrà portare punteggio o sarà “perso”

GPS graduatorie provinciali e di istituto per le supplenze: requisiti, 24 CFU, titoli valutabili, provincia e scelta scuole [LO SPECIALE]

Servizio svolto da MAD per classe di concorso per cui non si ha titolo può dare punteggio?

Un chiarimento che potrebbe essere definito parziale è già stato dato dal Ministero con la nota del 22 luglio 2020

“il servizio prestato nel corso degli anni senza titolo di studio di accesso è valido ai fini della valutazione del servizio se e solo se il suddetto titolo di accesso è in possesso dell’aspirante al momento di presentazione della domanda;

3) come eccezione rispetto al punto 2, per quanto concerne la GPS di seconda fascia di infanzia e primaria, ai sensi della tabella A/2 e al fine di graduare gli aspiranti, il servizio prestato su posto comune o di sostegno (senza ovviamente il prescritto titolo di abilitazione) dagli studenti in Scienze della formazione primaria è valutabile per la relativa graduatoria, come specifico e aspecifico a seconda del grado, esclusivamente per le relative graduatorie di infanzia e primaria”

E dunque è chiaro che se ho svolto servizio nella scuola primaria con laurea in Giurisprudenza e al prossimo aggiornamento delle GPS non ho titolo per inserirmi nella scuola primaria, non posso far valere quel servizio.

L’espressione “ai fini della valutazione del servizio” non convince però alcuni nostri lettori che fanno notare come possa essere inteso sia in senso estensivo, come specifico e aspecifico ma anche solo specifico “non ho il titolo per quella classe di concorso, non posso farlo valere come specifico”.

Siamo inoltre a conoscenza di situazioni in cui il servizio svolto senza titolo sia stato fatto valere come aspecifico. Ma si tratta anche di docenti che non hanno ancora avuto la convalida del servizio.

Forse due parole in più dovrebbero essere spese dal Ministero anche su questo particolare in fase di aggiornamento delle GPS Graduatorie provinciali e di istituto.

La sindacalista dell’Anief Chiara Cozzetto ha risposto a questo quesito nel nostro ultimo Question time

La consulenza

Per consulenze è possibile scrivere a [email protected]
Non è assicurata la risposta individuale, ma la trattazione di temi generali nei tag SupplenzeImmissioni in ruoloConcorso infanzia e primariaconcorso secondaria

WhatsApp
Telegram

Gli Istituti Tecnici Superiori (ITS) sono un’opportunità professionale anche per gli insegnanti. Tutte le informazioni qui e su TuttoITS.it