Aggiornamento GI 2017: come ottenere punteggio? Nasce il servizio di consulenza gratuita

di redazione
ipsef

item-thumbnail

L’aggiornamento graduatorie di istituto di II e III fascia è previsto nella primavera del 2017.

Quindi, manca davvero poco tempo per aggiornare il proprio curriculum. Il docente per ottenere il massimo punteggio nel più breve tempo possibile ha a disposizione le supplenze, brevi o lunghe che siano, master e corsi di formazione, facendo, ovviamente, riferimento alle tabelle di valutazione del DM 308 del 15 maggio 2014. Con le supplenze si possono acquisire fino a 12 punti in un anno scolastico. Ovviamente, non sarà possibile sommare i giorni di supplenza di un anno con un altro. Ecco in sintesi la tabella per il calcolo punteggio supplenze nelle scuole statali o paritarie:

  • 16 giorni continuativi viene assegnato 1 punto;
  • da 16 a 45 giorni 2 punti;
  • da 76 a 105 giorni 6 punti;
  • da 106 a 135 giorni 8 punti;
  • da 136 a 165 giorni 10 punti;
  • da 166 giorni in poi 12 punti.

Il docente quindi con una supplenza di 16 giorni può vedersi attribuito 1 punto utile al fine dell’aggiornamento delle graduatorie di istituto. Va precisato che l’assegnazione punteggio per le supplenze scuola 2016/17 differisce a seconda che il docente sia iscritto in II o III fascia, in quanto:

  • Per gli iscritti nelle graduatorie d’istituto seconda fascia, il punteggio non può essere valutato per più cdc. Se l’interessato presta servizio in più classi, dovrà scegliere quale graduatoria privilegiare.
  • Per gli iscritti nelle graduatorie d’istituto terza fascia, la situazione cambia perché il servizio prestato avrà valutazione piena per la graduatoria corrispondente all’insegnamento, mentre nelle altre graduatorie in cui è presente avrà una valutazione del 50%.

Per fare supplenza è opportuno inviare la messa a disposizione. In questo senso, ‘Voglioinsegnare.it’ ha messo a disposizione un sistema di invio automatico di inoltro a più di 50 mila istituti. Con un semplice click con menù a tendina, potrai candidarti negli ambiti di tuo interesse. Si tratta di un’importante opportunità, se si calcola, secondo l’articolo ‘La Stampa’, che ci sono ancora cattedre vuote a Nord e che mancano soprattutto docenti di sostegno.

MESSA A DISPOSIZIONE

Graduatorie istituto: le tabelle di valutazione

Oltre la messa a disposizione, l’aggiornamento del proprio punteggio nelle graduatorie istituto 2017 sarà possibile seguendo i percorsi di formazione stabiliti dal DM 308 del 15 maggio 2014. Facendo un esempio: un docente che ha svolto un periodo di supplenza di 16 giorni + una certificazione ECDL può acquisire fino a 4 punti. Stando alle tabelle di valutazione, un docente in questo senso può vedersi riconosciuto fino a 20 punti se iscritto in II fascia, mentre se in III fascia fino a 17 punti.

  • Con le certificazioni informatiche si potrà raggiungere fino ad un massimo di 4 punti con certificazioni EIPASS, con corsi sulla LIM, su Microsoft, TABLETS e certificazioni ECDL.
  • Con le certificazioni linguistiche si può raggiungere fino a 6 punti con livello C2.
  • Con il diploma di perfezionamento o master di 1500 ore con 60 crediti, il punteggio assegnato è di 3 punti (fino ad un massimo di tre corsi).
  • Con l’attesta di frequenza che prevede un esame finale, il punteggio è di 1 punto. Fino ad un massimo di tre.

Graduatorie istituto: come ottenere il massimo punteggio in breve tempo?

Voglioinsegnare.it, team di professionisti in formazione, ha predisposto una consulenza gratuita e personalizzata per aggiornare il proprio punteggio nelle graduatorie di istituto. Lo staff sarà in grado di orientarti sul percorso formativo da intraprendere a seconda delle tue esigenze, attitudini ed impegni. Ti indicherà la strada più giusta da seguire, seguendo le direttive indicate dal MIUR.

RICHIEDI UNA CONSULENZA GRATUITA

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione