Aggiornamento GaE docenti 2022/25, chi può presentare domanda e con quali modalità. Valide per ruolo e supplenze

WhatsApp
Telegram

Le graduatorie ad esaurimento del personale docente ed educativo si aggiorneranno nei prossimi giorni: validità, operazioni possibili e modalità di presentazione delle domande.

Aggiornamento GaE domanda dal 21 marzo al 4 aprile su Istanze online DECRETO

Validità graduatorie

Le graduatorie ad esaurimento (GaE) del personale docente ed educativo, che si aggiorneranno nel corrente anno scolastico, avranno validità per il triennio 2022/23, 2023/24 e 2024/25.

Le graduatorie, com’è noto, sono utilizzate per:

  • le immissioni in ruolo (alle GaE è destinato il 50% dei posti autorizzati per le assunzioni);
  • le supplenze annuali (al 31/08);
  • le supplenze sino al termine delle attività didattiche (al 30/06).

Operazioni possibili

Gli aspiranti inseriti nella I, II e III fascia e quelle inseriti nella fascia aggiuntiva possono presentare domanda di:

  • aggiornamento del punteggio con cui sono inseriti in graduatoria;
  • permanenza in graduatoria (quindi senza aggiornare il punteggio) a pieno titolo o con riserva ovvero lo scioglimento della stessa;
  • trasferimento da una provincia ad un’altra.

Inoltre:

  • gli aspiranti cancellati nei bienni/trienni precedenti, per non aver presentato domanda, possono presentare istanza di reinserimento in graduatoria con il recupero del punteggio maturato all’atto della cancellazione;
  • gli aspiranti in possesso del titolo di specializzazione (alla data di scadenza della presentazione delle domande) possono chiedere i corrispondenti posti di sostegno, per tutti i gradi di istruzione per i quali siano inseriti nelle GaE e per i quali sia stato conseguito il titolo di specializzazione;
  • possono chiedere l’inserimento con riserva negli elenchi del sostegno i docenti iscritti ai percorsi di specializzazione avviati entro l’a.a. 2021/22 e i docenti che hanno in corso di riconoscimento, alla data di scadenza delle istanze di aggiornamento delle GaE, il titolo di specializzazione sul sostegno conseguito all’estero. La riserva si scioglie positivamente nel caso di conseguimento ovvero riconoscimento del titolo di specializzazione entro il 15 luglio 2022.

Aggiornamento titoli e servizi

I titoli e servizi da aggiornare sono quelli:

  • conseguiti dopo il 16 maggio 2019 (termine ultimo di scadenza per la presentazione delle domande relative al triennio precedente) ed entro i termini di presentazione delle domande del presente aggiornamento;
  • già posseduti ma non presentati entro il 16 maggio 2019.

Ai titoli e ai servizi già posseduti, in pratica, si aggiungono quelli nuovi conseguiti dopo l’aggiornamento del precedente triennio ovvero non presentati.

Si precisa che:

  • i servizi svolti nell’a.s. 2018/19, dopo il 16 maggio 2019, vanno dichiarati soltanto se, per il predetto anno scolastico, l’interessato non abbia raggiunto il punteggio massimo conseguibile, ossia 12 punti;
  • i docenti, richiedenti il reinserimento nelle graduatorie, aggiungono i titoli e i servizi conseguiti a quelli posseduti e valutati antecedentemente alla cancellazione;
  • a parità di punteggio e prima ancora dell’applicazione delle preferenze previste nell’articolo 5 del DPR n. 487/1994, precede il candidato che può vantare maggiore anzianità di iscrizione nella medesima graduatoria.

Presentazione domanda

Come

La domanda va presentata telematicamente, tramite Istanze Online, cui accedere con le credenziali SPID.

Nella domanda gli interessati dichiarano i titoli di cui chiedono la valutazione, senza produrre alcuna certificazione. Vanno invece presentati (quindi allegati alla domanda):

  • le certificazioni sanitarie attestanti diritti di riserva dei posti o di precedenza;
  • i titoli artistico-professionali relativi alle graduatorie di strumento musicale A-56;
  • i servizi prestati nelle scuole di ogni ordine e grado, statali o riconosciute, dei Paesi appartenenti all’Unione europea (sono equiparati ai corrispondenti servizi prestati nelle scuole italiane, anche se prestati prima dell’ingresso dello Stato nella U.E.).

A chi 

La domanda di:

  • permanenza, aggiornamento, conferma dell’inclusione con riserva e di scioglimento della riserva va presentata all’Ufficio scolastico regionale/provinciale che ha gestito la relativa domanda per il triennio 2019/2022;
  • trasferimento va presentata all’Ufficio scolastico regionale/provinciale della provincia prescelta.

Il personale docente, già inserito nelle GaE di prima fascia di due province, mantiene il diritto ad essere inserito, per le medesime graduatorie, nelle stesse province e a chiedere il trasferimento da una o da entrambe le province (il tutto secondo le modalità sopra indicate).

WhatsApp
Telegram

TFA sostegno VII ciclo, ecco il bando. Corso di preparazione: proroga prezzo scontato 120 euro al 31 maggio