Agevolazioni concorso e percorsi abilitanti secondaria, 36 mesi o 3 annualità?

di redazione
ipsef

item-thumbnail

“Salve, vorrei porvi una domanda semplice semplice, si sta parlando da giorni del fatto che che chi ha i 36 mesi di supplenza avrà delle agevolazioni, allora vi faccio una riflessione, io e una collega abbiamo iniziato 3 anni fa a fare supplenze, lei che mi precede di poco in graduatoria fu chiamata all’inizio dell anno scolastico, e così per gli altri due successivi, ora ha 36 mesi.. io ho iniziato un po’ dopo a Gennaio e maturati 8 punti al primo anno e poi 24 i due anni successivi totale 32, cioè io solo per 3 mesi di supplenza in meno resto fuori? Che fine faccio? Che possibilità ho? Spero che mi rispondiate,  Cordiali Saluti. “

Rispondiamo al quesito del nostro lettore, premettendo che ancora i provvedimenti devono essere scritti.

Precari con 36 mesi di servizio: cosa sarà previsto

Nell’intesa sottoscritta da Governo e sindacati si legge che:

  1. in prima attuazione saranno individuate le più adeguate e semplificate modalità per agevolare l’immissione in ruolo del personale docente che abbia una pregressa esperienza di servizio pari ad almeno 36 mesi;
  2. in via transitoria, il Governo si impegna a prevedere percorsi abilitanti e selettivi riservati al personale docente che abbia una pregressa esperienza di servizio pari ad almeno 36 mesi finalizzati all’immissione in ruolo.

Nell’accordo Governo-Sindacati si parla, dunque, di docenti con almeno 36 mesi di servizio, tuttavia leggendo il D.lgs. 59/2017 sul quale si dovrà intervenire, almeno relativamente alle agevolazioni che saranno concesse nell’ambito del concorso ordinario, c’è scritto “almeno tre annualità di servizio“.

Precari con 36 mesi o 3 annualità di servizio?

Anche alla luce di quanto detto sopra, il provvedimento dovrebbe riguardare non 36 mesi di servizio ma 3 annualità che, stando sempre a quanto scritto nel D.lgs. 59/2017, dovrebbero essere calcolate ai sensi dell’articolo 11, comma 14, della legge 3 maggio 1999, n. 124.

Secondo la suddetta legge, per annualità di servizio bisogna intendere il servizio prestato per almeno 180 giorni o il servizio prestato ininterrottamente dal 1° febbraio sino al termine delle operazioni di scrutinio o al termine delle attività educative per la scuola dell’infanzia (in quest’ultimo caso ha chiarito il Miur con nota n. 7526 del 24 luglio 2014).

Se così fosse, il nostro lettore potrebbe usufruire delle agevolazioni nell’ambito del concorso e del percorso abilitante al pari della sua collega.

Per una risposta definitiva attendiamo comunque i provvedimenti o quantomeno gli incontri Miur-sindacati dedicati, il primo dei quali si svolgerà il prossimo 6 maggio.

Precari con 36 mesi di servizio: PAS selettivi e fino al 50% posti concorso [ANTEPRIMA]

Bussetti: per docenti con 36 mesi di servizio percorsi speciali per il ruolo. Firmato accordo

Versione stampabile
anief banner
soloformazione