AGESC: appello a Gentiloni e Fedeli per la libertà di scelta educative e per nuove politiche della famiglia

WhatsApp
Telegram

Roberto Gontero,  presidente nazionale AGeSC – Associazione Genitori Scuole Cattoliche – augurando buon lavoro alla titolare del Dicastero dell’istruzione Valeria Fedeli,  auspica “che il nuovo Ministro riesca a far riconoscere e sostenere il servizio educativo che svolgono le scuole pubbliche paritarie, dando finalmente attuazione a quanto stabilito dalla Risoluzione del Parlamento Europeo nel febbraio 2014 sul tema della libertà di scelta educativa delle famiglie.

Risoluzione  ‘che comporta l’obbligo per tutti gli Stati membri del Consiglio d’Europa nell’esercizio delle funzioni che essi svolgono nell’ambito dell’educazione e dell’insegnamento, di rispettare il diritto dei genitori assicurando questa educazione e questo insegnamento conformemente alle loro convinzioni religiose e filosofiche’  compatibili con i valori fondamentali del Consiglio d’Europa.

Da Roberto Gontero ancora un appello al rispetto della legge 62/2000, che ha sancito la legittima appartenenza delle scuole paritarie al sistema nazionale d’istruzione.

Insieme agli auguri per un proficuo lavoro, una raccomandazione al nuovo Premier Paolo Gentiloni, affinché le famiglie tornino ad essere al centro della politica del nostro Paese, a partire dal sostegno alla ripresa della natalità, al processo di crescita dei giovani e al loro accesso al mercato del  lavoro”.

WhatsApp
Telegram

Adempimenti dei Dirigenti scolastici per l’avvio del nuovo anno scolastico: scarica o acquista il nuovo numero della rivista per Dirigenti, vicepresidi, collaboratori del DS e figure di staff