Agenda SUD, 13 milioni per 450 insegnanti in più. saranno individuate 15 scuole pilota. Incarichi temporanei fino a giugno 2024

WhatsApp
Telegram

Il Ministero dell’Istruzione, nel suo incontro con le organizzazioni sindacali l’11 dicembre, ha messo in luce un passo significativo verso il potenziamento dell’istruzione nelle regioni del Mezzogiorno.

La mossa, che segue l’articolo 10 comma 2 del DL 123/2023, vede un finanziamento di 13 milioni di euro per l’anno scolastico 2023/24, destinato alle scuole comprese nei progetti pilota dell’Agenda Sud.

Il decreto, in via di pubblicazione, identifica 15 scuole pilota situate nelle regioni meridionali, incluse in reti composte da 5-6 scuole per gruppo. La selezione include anche una scuola di Caivano, precedentemente riconosciuta con un provvedimento del 11 ottobre 2023. I criteri di selezione, sviluppati con l’aiuto dell’Invalsi, considerano fattori come il disagio sociale e la fragilità nell’apprendimento.

Ciascuna scuola designata riceverà un finanziamento specifico, permettendo l’attivazione di incarichi di insegnamento temporanei fino a giugno 2024. L’iniziativa offre l’opportunità a circa 450 docenti di entrare nel sistema scolastico del sud Italia, garantendo un supporto didattico aggiuntivo per gli studenti.

L’introduzione di queste risorse aggiuntive è una risposta concreta alle sfide educative nelle regioni del Mezzogiorno. La mossa, allineata con gli obiettivi dell’Agenda Sud, segna un passo verso il rafforzamento dell’istruzione nelle regioni meridionali.

WhatsApp
Telegram

Abilitazione all’insegnamento 30 CFU. Corsi Abilitanti online attivi! Università Dante Alighieri