AGE. Basta parlare di scuola alla deriva, c’è una scuola che funziona che va valorizzata

di Giulia Boffa
ipsef

“Basta parlare solo di scuola alla deriva, occorre prima di tutto dare speranza ai nostri figli”. Il presidente dell’Age (Associazione italiana genitori) Fabrizio Azzolini ha aperto così, questo pomeriggio a Roma, il convegno “La Chiesa per la scuola. Il messaggio della Chiesa nella relazione educativa tra famiglia e scuola”, il primo appuntamento associativo in preparazione all’incontro della scuola con Papa Francesco, il 10 maggio prossimo.

“Basta parlare solo di scuola alla deriva, occorre prima di tutto dare speranza ai nostri figli”. Il presidente dell’Age (Associazione italiana genitori) Fabrizio Azzolini ha aperto così, questo pomeriggio a Roma, il convegno “La Chiesa per la scuola. Il messaggio della Chiesa nella relazione educativa tra famiglia e scuola”, il primo appuntamento associativo in preparazione all’incontro della scuola con Papa Francesco, il 10 maggio prossimo.

 “Vogliamo – ha annunciato il presidente – dare una mano alla Chiesa, aiutarla nell’impegno a favore della scuola cattolica, esserle al fianco, noi che nella scuola statale operiamo. Dobbiamo insieme ragionare, perché di scuola ce n’è una sola, o dovremmo pensare tutti che ce ne sia una sola”. In Italia, ha proseguito Azzolini, “vi è un’onda ideologica che rischia di travolgerci nell’educazione dei nostri figli, che approfitta del momento di crisi nel quale viviamo. Credo che noi, impegnati nella scuola in generale, dovremmo difenderla, per non essere travalicati da insegnamenti poco attenti alla libertà dei nostri figli. Pur tra le difficoltà, le scarse risorse e i pochi mezzi – ha concluso – c’è una scuola italiana bella, che resiste e funziona e che va valorizzata e conosciuta”.

Versione stampabile
soloformazione