Argomenti Didattica

Tutti gli argomenti

Adottiamo un delfino e salviamo il mare: una unità di apprendimento da scaricare in occasione della giornata mondiale

Stampa

I delfini scaldano i nostri cuori quando li vediamo perché sembrano sempre così felici di vederci! Queste focene energiche e giocose non solo forniscono gioia alle persone, ma aiutano anche a proteggere l’ecosistema marino che è le nostre acque oceaniche.

La Giornata mondiale dei delfini è una giornata dedicata ai delfini, volta a educare le persone sui delfini e su come aiutano a proteggere gli oceani. In realtà è una giornata dedicata alla protezione e alla tutela dell’ambiente, ancor più in questo momento storico in cui la sensibilità ambientale è vieppiù crescente.

Scopri la Giornata dei delfini

La Giornata dei delfini è stata creata in modo che tutti noi possiamo rendere omaggio a questo fantastico mammifero. I delfini sono creature incredibilmente intelligenti, oltre ad essere meravigliosamente socievoli. Potresti anche aver avuto l’opportunità di nuotare con i delfini prima, e quindi avrai sperimentato in prima persona quanto siano sorprendenti queste creature.

I delfini sono imparentati con le focene e le balene. Sono mammiferi cetacei, che possono essere piccoli come quattro piedi o grandi come 30 piedi. Questo perché ci sono molte specie diverse di delfini. Questi mammiferi preferiscono anche mari meno profondi, motivo per cui ci sono molte opportunità per meravigliarci della loro bellezza.

Le meraviglie connesse ai delfini

Se trascorri un po’ di tempo a leggere i delfini durante il Dolphin Day, siamo sicuri che rimarrai stupito da alcune delle informazioni che troverai. Sapevi che i delfini hanno un sonar integrato? I delfini usano l’ecolocalizzazione per navigare e individuare il loro cibo. Essenzialmente “vedono” il suono, poiché il rumore rimbalza sull’ambiente circostante del delfino e su vari oggetti. Anche i pipistrelli hanno questo superpotere!

Ci sono molti altri fatti eccitanti e interessanti sui delfini. Consigliamo di dedicare un po ‘di tempo a imparare di più sulle diverse specie di delfini. Molte persone presumono che tutti i delfini abbiano lo stesso aspetto, ma non è così. Esistono circa 40 specie diverse di delfini. Alcuni delfini sono rosa, alcuni sono bianchi e neri, alcuni non hanno pinne sulla schiena mentre altri sì, e alcuni non hanno il becco! Come puoi vedere, ci sono molte differenze, quindi è sicuramente affascinante conoscere i vari tipi di delfini.

Uno dei nostri fatti preferiti sui delfini è che si chiamano per nome! E no; non intendiamo nomi cattivi! Gli scienziati hanno scoperto che i delfini si riferiscono l’un l’altro con un determinato nome.

Storia della Giornata dei delfini

Inserito negli eventi di sensibilizzazione sulla salute degli animali domestici, La Giornata dei delfini celebra la bellezza dei delfini. I delfini esistono nella parte superiore della catena alimentare e forniscono un equilibrio all’ambiente marino.

Danno ai biologi marini una buona occhiata alla salute attuale dell’oceano. Ci sono oltre 40 specie di delfini là fuori in natura. I delfini sono mammiferi molto intelligenti che fanno parte della famiglia delle balene dentate, che comprende anche orche e globicefali.

I delfini partoriscono prima la coda, hanno un sonar integrato e usano il loro grasso come sistema di riscaldamento e raffreddamento per i loro corpi. Mentre il delfino più famoso è il tursiope, ci sono anche delfini che vivono in acqua dolce, come il delfino del Rio delle Amazzoni.

Altri includono il delfino del fiume Gange e il delfino del fiume Indo, che risiedono principalmente nei fiumi delle foreste della regione. I delfini hanno anche una delle lingue più complesse nel regno animale. Si sa persino che i delfini si riferiscono ad altri con un determinato nome.

L’ecosistema e l’unicità dei delfini

Il Dolphin Day celebra l’unicità di queste creature di focena nell’ecosistema. Ha lo scopo di educare le persone sul comportamento dei delfini e diffondere l’amore per queste creature gioiose. Che tu sia in vacanza ai tropici o che tu stia visitando un acquario, questo è il momento di andare dai delfini e salutare.

Queste creature possono aiutare a fornire una migliore comprensione degli esseri umani. Sebbene esibiscano comportamenti diversi e abbiano un aspetto estremamente diverso, ci ricordano il nostro comportamento sociale e amichevole che mostrano.

Come celebrare la Giornata dei delfini

Festeggia questo giorno imparando di più su queste fantastiche creature. Prenditi il ​​tempo per imparare la differenza tra ogni specie e fare un confronto. Se conosci qualcuno o sei qualcuno che ama i delfini, organizza una festa a tema dei delfini.

Compra a te stesso o al tuo amico un delfino e risparmia abbastanza soldi per fare una gita in vacanza all’oceano. Una volta lì, puoi goderti queste creature di persona. Condividi questa vacanza con i tuoi amici e la tua famiglia e sostieni la tua organizzazione senza scopo di lucro per aiutare a mantenere in vita queste creature e l’ecosistema marino.

Adottare un delfino

Se te lo potessi permettere, sarebbe fantastico adottare un delfino nel Dolphin Day. È estremamente triste apprendere le migliaia di delfini tursiopi che muoiono ogni anno perché annegano accidentalmente nelle reti da pesca. L’adozione di un delfino può fare una differenza enorme, in quanto consente al WWF di fare più lavoro per proteggere i delfini. Ciò include il finanziamento di progetti e il lavoro con le flotte da pesca in modo da promuovere l’uso sostenibile del mare. Quando adotti un delfino, riceverai un pacchetto informativo e un adorabile peluche delfino. Riceverai anche un certificato di adozione personalizzato e aggiornamenti regolari.

Scuola, delfini e social

Puoi anche trascorrere la Giornata dei delfini diffondendo la consapevolezza su queste incredibili creature. Passa ai social media e condividi alcune foto dei delfini, oltre ad alcuni fatti interessanti su questi mammiferi. Puoi incoraggiare anche i tuoi seguaci, amici e familiari ad adottare un delfino. Inoltre, tutti possiamo fare la nostra parte per aiutare a proteggere gli oceani. Il passo principale che dobbiamo compiere come società è smettere di usare la plastica monouso.

Benefici dell’educazione ambientale nei bambini

I bambini dovrebbero iniziare la loro educazione ambientale a scuola. Il destino del pianeta sarà nelle loro mani, quindi è fondamentale per loro imparare a utilizzare le risorse con saggezza e fare la loro parte nella battaglia contro il cambiamento climatico sin dalla tenera età. I risultati di questo difficile test potrebbero essere un mondo migliore, più sostenibile e abitabile.

Aumentare la consapevolezza ambientale tra i bambini

L’istruzione primaria è una fase cruciale nello sviluppo del comportamento, della consapevolezza sociale e dell’altruismo di una persona. A scuola apprendiamo valori e comportamenti che rimarranno con noi per tutta la nostra età adulta e definiranno chi siamo. Questo è ciò che rende così importante suscitare l’interesse per la cura e la protezione dell’ambiente mentre i bambini sono ancora a scuola.

Lo scopo di insegnare ai bambini l’educazione ambientale è far sì che la cura della natura sia parte della loro vita, invece di studiarla. L’idea alla base di questo argomento è che i giovani sviluppino una solida mentalità ecologica e la utilizzino per superare le sfide ambientali odierne con un atteggiamento proattivo e un forte impegno.

Metodi di educazione ambientale per i bambini

L’educazione ambientale è un processo per la vita e dovrebbe essere inclusa nel programma di ogni scuola primaria e secondaria, e non solo attraverso e per il tramite dell’educazione civica, di per sé molto benefica. Il modo in cui viene insegnato in classe dovrebbe essere adattato all’età e alla maturità dei bambini e dovrebbe essere non solo teorico ma anche pratico, divertente e divertente.

Ci sono molte attività che possono essere svolte. I bambini possono andare all’aperto per conoscere piante, alberi, fiumi, uccelli e insetti, ma anche problemi ambientali come inquinamento, emissioni di gas, consumo di energia, riciclaggio, buon uso dell’acqua e tutta una serie di altri aspetti importanti.

Obiettivi dell’educazione ambientale per i bambini

L’inclusione dell’educazione ambientale nelle scuole, anche attraverso la “Giornata del delfino” è ora richiesta dall’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’educazione, la scienza e la cultura (UNESCO

Secondo l’UNESCO, ci sono quattro ragioni per fornire ai bambini un’educazione ambientale:

Per renderli più consapevoli e consapevoli dei problemi ambientali.

Aumentare il loro interesse per la cura e il miglioramento dell’ambiente.

Per migliorare la loro capacità di conoscere ciò che li circonda.

Ampliare le proprie conoscenze ecologiche in materie come energia, paesaggi, aria, acqua, risorse naturali e fauna selvatica.

Insegnare alle nuove generazioni dipende da tutti noi, non solo dai genitori. I bambini di oggi saranno i governatori di domani e i leader mondiali e dovranno affrontare enormi sfide – come il riscaldamento globale e lo stress idrico – e prendere decisioni cruciali per tutta l’umanità.

Il futuro è nelle loro mani!

L’UDA sulla tutela dei mari

Collegata alla giornata specifica è il tema variegato e variopinto della tutela dei mari. Tema assai importante in questo momento storico. Tra le altre istituzioni in prima linea l’Istituto Comprensivo Rita Levi Montalcini di San Stino di Livenza (VE) diretto magistralmente dal dirigente scolastico professoressa Antonella Cabriolu.

Finalità dei percorsi didattici

Di seguito sono state individuate alcune possibili finalità didattiche su cui costruire gli obiettivi specifici dei percorsi didattici:

  • Sviluppare la capacità di comprendere le differenze e le relazioni tra il se e le componenti dell’ambiente
  • Indirizzare i comportamenti del bambino verso modelli coerenti con la sostenibilità ecologica, sociale e culturale
  • Far comprendere il concetto di interdipendenza tra individuo e ambiente
  • Favorire capacità di lettura degli impatti positive e negativi delle attività antropiche sugli ecosistemi
  • Aumentare la consapevolezza sul tema acqua tra studenti, insegnanti e cittadini
  • Stimolare la consapevolezza del valore delle risorse idriche per la terra e per l’uomo e sviluppare un approccio sistemico e complesso
  • Stimolare l’adozione di stili di vita responsabili e sostenibili nel rispetto delle esigenze locali e globali
  • Fornire strumenti e modelli per partecipare attivamente alla conservazione della natura.
  • Promuovere percorsi di cittadinanza attiva che vedano gli studenti coinvolti in prima persona

Possibili percorsi educativi

I contenuti didattici descritti potranno essere sviluppati nell’ambito progetti e percorsi didattici.

Di seguito si propongono, a scopo esemplificativo, alcuni argomenti intorno a cui si possono costruire strutture didattiche specifiche:

  • Acqua come bene comune
  • Il ciclo dell’acqua
  • Acqua è vita
  • L’uomo e il mare
  • La pesca responsabile

UDA spiegare-le-vele

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur