ADIDA:”Le ultime “sfavillanti” dichiarazioni dell’On. Faraone”

WhatsApp
Telegram

ADIDA – L’On. Faraone non perde occasione per fare indignare i precari delle Graduatorie d’istituto.

ADIDA – L’On. Faraone non perde occasione per fare indignare i precari delle Graduatorie d’istituto. E’ comprensibile, deve sostenere la linea del suo Governo proclamando continuamente la Bontà di una riforma  che, secondo noi, lascia troppe ombre sul sistema scolastico italiano (basti pensare alle deleghe in bianco contenute nella L 107), che vorrebbe trasformare la più importante istituzione del Paese in una azienda, che ha mietuto migliaia di vittime, tutti i docenti abilitati e da anni in servizio che sono stati irrazionalmente tagliati fuori dai piani d’assunzione che il Governo ha dovuto avviare in ragione della sentenza europea contro lo sfruttamento del precariato. Mancano i docenti delle materie scientifiche, sostengono al MIUR, mentendo continuamente, perché i docenti ci sono e garantiscono il regolare svolgimento delle lezioni in ogni scuola d’Italia, ma da precari, pur se posseggono i titoli per esercitare a pieno titolo la loro professione. Da precari e pure non pagati, visto che da settembre non percepiscono lo stipendio… sentire parlare di concorso, francamente, fa pensare che il Ministero, il Governo e i suoi rappresentanti abbiano deciso di continuare a sfruttare i docenti precari italiani ancora per altri anni, quelli necessari  ad espletare un concorso inutile, quanto dispendioso, che non farebbe altro che immettere in ruolo chi è già in servizio da precario. Altro che “numeri strepitosi” di assunzioni…

Valeria Bruccola (Cordinatrice nazionale Adida)

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur