Adida vince il primo ricorso a favore di un precario di III fascia d’Istituto

Di Lalla
Stampa

Direttivo Adida – In data 9 maggio 2012 è stata emessa la prima sentenza favorevole alle richieste di un docente precario di III fascia d’Istituto innanzi al Giudice del Lavoro.

Direttivo Adida – In data 9 maggio 2012 è stata emessa la prima sentenza favorevole alle richieste di un docente precario di III fascia d’Istituto innanzi al Giudice del Lavoro.

Il giudice ha infatti dichiarato l’illegittimità dei contratti a termine che regolavano i rapporti tra il Vostro collega e il M.I.U.R., riconoscendo a suo favore il pagamento delle mensilità secondo l’ultima retribuzione di fatto, nonché l’anzianità di servizio maturata con la condanna al pagamento a carico della pubblica amministrazione.

In poche parole, tutte le richieste che sono state avanzate nei ricorsi predisposti per il ricorrente che ha aderito al ricorso al giudice del lavoro, promosso dall’associazione e presentate innanzi all’organo giudicante competente sono state accolte nella prima sentenza favorevole alla posizione del docente precario.

Purtroppo una rigida applicazione dell’art. 97 della Costituzione ha determinato il mancato accoglimento della stabilizzazione, aspetto su cui ricorreremo in appello.

Adida e i suoi legali, premettono che la decisione adottata nella prima causa vinta, non ci sorprende affatto, dal momento che fin dall’inizio di questa avventura eravamo certi delle risposte positive sulle nostre richieste avanzate.

Ad ogni modo, ci sembra un’ottima notizia che non fa altro che rafforzare l’unione di ADIDA con i suoi associati, che rafforza la fiducia in noi riposta, che trasforma la speranza di un riconoscimento dei propri diritti in una vera e propria certezza.

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur