Adida. 12 gennaio importante manifestazione precari Graduatorie di istituto II e III fascia

Stampa

ADIDA – Siamo alla vigilia dell'importante appuntamento di domani, quando si incontreranno davanti alla sede del MIUR di Viale Trastevere i docenti delle graduatorie di istituto irrazionalmente esclusi dai piani di assunzione previsti dalla legge 107 a dispetto dei titoli posseduti e della necessità del loro annuale impiego per garantire il funzionamento del sistema scolastico italiano.

ADIDA – Siamo alla vigilia dell'importante appuntamento di domani, quando si incontreranno davanti alla sede del MIUR di Viale Trastevere i docenti delle graduatorie di istituto irrazionalmente esclusi dai piani di assunzione previsti dalla legge 107 a dispetto dei titoli posseduti e della necessità del loro annuale impiego per garantire il funzionamento del sistema scolastico italiano.

Per la III fascia, a questo si aggiunge che il ricorso al numero chiuso per limitare gli accessi ai percorsi formativi, in passato come attualmente, ha generato un esercito di docenti esclusi da tutto, che ancora attendono di sapere come il MIUR intenda gestire la loro particolare fisionomia, anche in ragione della normativa europea sul riconoscimento professionale.

All'invito di Adida e del Mida precari di continuare a portare all'attenzione del mondo politico e del Governo le discriminazioni subite, ritenendo che ciò che è stato fatto, se sbagliato e inadatto, può essere cambiato, nonché a dimostrare la determinazione a non accettare passivamente scelte politiche inadeguate alla categoria, hanno risposto numerose associazioni, gruppi e i sindacati: il Saese, che ha indetto uno sciopero per la stessa giornata, Flc-Cgil, Unicobas, -Cobas Scuola Lazio, UIL, Gilda, Associazione Nazionale Docenti, C.D.M.A., I Partigiani della Scuola pubblica, Professione Insegnante, CUB Scuola Roma, Coordinamento Nazionale Pas-Tfa, Anief, Azione Scuola, Gessetti Rotti, La Voce dei Giusti, Cattivi Maestri.

L'adesione, siamo convinti, data la necessità di una riformulazione delle scelte riguardanti i docenti delle graduatorie d'istituto, non potrà essere soltanto formale e di facciata, ma sentita e partecipata. Invitiamo quindi tutti i colleghi che si sentono rappresentati dalle organizzazioni che sostengono l'iniziativa Adida-Mida di prendere parte attiva alla manifestazione per dare forza e visibilità politica e mediatica alle problematiche e le legittime richieste dei docenti precari delle GI.

Valeria Bruccola

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur