Ad ogni studente che io aspetto in questo anno che inizia

WhatsApp
Telegram

di Gianni Mereghetti, insegnante.

Ho bisogno di te, delle tue domande, delle tue critiche,

ho bisogno delle tue smorfie, dei tuoi sbadigli,

della tua distrazione, della parola che scambi con il tuo compagno,

si’ ho bisogno che tu sia come sia, vero per come riesci,

ne ho bisogno, perché è’ grazie a te che io ritrovo me stesso,

e’ impattandomi con la tua sensibilità che io scopro la mia,

e’ dal tuo desiderio che io intercetto la mossa del mio, q

uesto io voglio iniziando il nuovo anno,

che tu abbia il tuo volto, che tu lo mostri per tutto quello che è’,

cosi’ che io sia in cattedra diventi uomo nell’incontro con te.

WhatsApp
Telegram

Concorso ordinario secondaria: diventerà annuale. Nessuna prova preselettiva. Eurosofia mette a disposizione i propri esperti